Tonengo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Tonengo, la frazione, vedi Mazzè.
Tonengo
comune
Tonengo – Stemma Tonengo – Bandiera
Tonengo – Veduta
Panorama del paese
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Asti-Stemma.png Asti
Amministrazione
SindacoRaffaele Angelo Audino (lista civica "un Campanile") dall'11/6/2018
Territorio
Coordinate45°07′07″N 8°00′12″E / 45.118611°N 8.003333°E45.118611; 8.003333 (Tonengo)Coordinate: 45°07′07″N 8°00′12″E / 45.118611°N 8.003333°E45.118611; 8.003333 (Tonengo)
Altitudine430 m s.l.m.
Superficie5,6 km²
Abitanti200[1] (31-12-2010)
Densità35,71 ab./km²
FrazioniCerrabello, Fegine, Ottini, Pareglio
Comuni confinantiAramengo, Casalborgone (TO), Cavagnolo (TO), Cocconato, Lauriano (TO), Moransengo
Altre informazioni
Cod. postale14023
Prefisso0141
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT005110
Cod. catastaleL204
TargaAT
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantitonenghesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Tonengo
Tonengo
Tonengo – Mappa
Mappa di localizzazione del comune di Tonengo nella provincia di Asti
Sito istituzionale

Tonengo (Tonengh in piemontese) è un comune italiano di 242 abitanti della provincia di Asti, in Piemonte, situato su un colle di altitudine media di 430 metri s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tonengo può vantare origini antiche: secondo alcuni studiosi potrebbe essere stato fondato dai Cimbri. Si trova sulla antica strada Romana che univa Asti ad Industria.

Nel 770 era un paese di una certa importanza, che l'imperatore Carlo Magno diede in feudo ad Aimone Radicati, conte di Cocconato. In seguito Tonengo entrò a far parte dell'orbita del marchesato del Monferrato, e nel 1292 si ha notizia di un sanguinoso scontro bellico ad opera degli Astesi, che assediavano Albugnano, e che a Tonengo sconfissero le truppe del marchese del Monferrato.
Nei secoli XVI e XVII appartenne ai signori di Gattinara e di Settimo. Con il trattato di Cherasco del 1691, Tonengo entrò a far parte del Ducato di Savoia.
Nel 1928 fu collegato al Comune di Cocconato e solo dopo l'ultima guerra mondiale divenne nuovamente Comune autonomo.[2]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune ha subito un forte spopolamento negli ultimi cento anni, dimezzando la popolazione dall'anno 1911 ad oggi.

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
11 giugno 1985 8 giugno 1990 Enrico Emanuel Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [4]
8 giugno 1990 24 aprile 1995 Enrico Emanuel Partito Socialista Italiano Sindaco [4]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Rino Bertolina centro Sindaco [4]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Raffaele Audino lista civica Sindaco [4]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Raffaele Angelo Audino lista civica Sindaco [4]
8 giugno 2009 19 novembre 2012 Cesare Emanuel lista civica Sindaco [4]
27 maggio 2013 10 giugno 2018 Raffaele Angelo Audino lista civica: Campanile Sindaco [4]
11 giugno 2018 in carica Raffaele Angelo Audino lista civica: un Campanile Sindaco [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Comune di Tonengo
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte