Tanana (fiume, Alaska)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tanana
Braided Stream FairbanksTananaRiver.jpg
Il fiume vicino a Fairbanks
StatiStati Uniti Stati Uniti
Alaska
Lunghezza1 061[1] km(970 km sottraendo la lunghezza del fiume Nabesna[2])
Portata media1,184 m³/s
Bacino idrografico114,000[2] km²
Altitudine sorgente510 m s.l.m.
NasceAlla confluenza dei fiumi Nabesna e Chisana[3]
63°02′56.76″N 141°51′51.84″W / 63.0491°N 141.8644°W63.0491; -141.8644
SfociaNel fiume Yukon[3]
65°09′37.8″N 151°57′36.72″W / 65.1605°N 151.9602°W65.1605; -151.9602Coordinate: 65°09′37.8″N 151°57′36.72″W / 65.1605°N 151.9602°W65.1605; -151.9602
Mappa del fiume

Il fiume Tanana (Tanana River in inglese) è un fume dell'Alaska centromeridionale, negli Stati Uniti d'America.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo riferimento al nome di questo fiume è riportato nella spedizione organizzata dalla Western Union Telegraph nel 1867. Il nome indiano (tene no, tenene) nella lingua "Athabascan" significa "sentiero fluviale".[4][2] L'attuale ortografia del nome è stata registrata nel 1885.[3]

Percorso e dati fisici[modifica | modifica wikitesto]

Il percorso del fiume si sviluppa attraverso la Census Area di Southeast Fairbanks, la Borough di Fairbanks North Star e la Census Area di Yukon-Koyukuk.[3] In particolare nasce dalla confluenza di due fiumi a nord della Catena dell'Alaska (Nabesna e Chisana). Scorre in direzione nord-ovest passando a sud della città di Fairbanks. Quindi si unisce al fiume Yukon vicino alla cittadina di Tanana.[5]

In inverno il fiume ghiaccia. A Nenana lo spessore del ghiaccio raggiunge i 110 cm. Gli abitanti del posto fanno delle previsioni sulla rottura esatta del ghiaccio che in genere avviene tra il 20 aprile e il 20 maggio.[6]

Il fiume è carico di sedimenti e ricco di minerali raccolti dalle pendici nord della Catena dell'Alaska. Il picco di flusso si registra nel mese di luglio.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi insediamenti umani (Culture Paleo-artiche) lungo il fiume risalgono a quasi 12.000 anni fa. Più recentemente (ultimi 1.200 anni) gli insediamenti includono tribù delle popolazioni "Tanana".[7] In tempi storici la prima esplorazione del fiume è del 1885 da parte di una pattuglia della US Army comandata dal tenente Henry Tureman Allen. Durante l'esplorazione, durata 5 mesi, sono stati mappati i fiumi Tanana, Yukon e Koyukuk.[8]

Attualmente il bacino è in gran parte disabitato con una natura per lo più immutata dalle attività umane. Esiste solamente un'area metropolitana con circa 80.000 residenti attorno a Fairbanks e alle principali vie di comunicazione.

Principali affluenti[modifica | modifica wikitesto]

I principali affluenti elencati dalla sorgente alla foce:[9]

Strade, ponti e località[modifica | modifica wikitesto]

Dalle sorgenti fino alla città di Fairbanks il fiume scorre lungo l'autostrada Alaska Route 2 che è la parte finale dell'autostrada Richardson (Richardson Highway) che inizia a Valdez. Quindi da Fairbanks fino a Nenana scorre lungola parte finale dell'autostrada George Parks (George Parks Highway) che collega l'area del fiume Tanana con la città di Anchorage. Il resto del percorso fino al fiume Yukon costeggia eventualmente strade sterrate e sentieri.[9]

I ponti importanti sono tre:[9]

Le località principali lungo il fiume, dalla sorgente alla foce, sono:[9]

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

L'area percorsa dal fiume Tanana è molto grande e anche se è lontana dal mare è ricca di salmoni. Si possono trovare le seguenti specie di pesci:[10]

Alcune immagini del fiume[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Science for a changing world (USGS), su pubs.usgs.gov, p. Largest Rivers in the United States. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  2. ^ a b c d Encyclopedia Britannica, su britannica.com, p. Tanana River. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  3. ^ a b c d Geographic Names Information Sysyema (GNIS), su geonames.usgs.gov, p. Tanana River. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  4. ^ Bright 2004, pag. 478
  5. ^ AAG 2010, pag. 107–09; 112–17
  6. ^ Nenana Ice Classic: Tanana River Ice Annual Breakup Dates, su nsidc.org, p. Summary. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  7. ^ Benke 2005, pag. 787
  8. ^ Alaska Humanities Forum, su akhistorycourse.org, p. America's Territory: Exploration and Mapping of Alaska’s Land. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  9. ^ a b c d Gousha
  10. ^ Alaska.org. URL consultato il 2 ottobre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim Dufresne, [www.lonelyplaetitalia.it Alaska], in Lonely planet, Torino, EDT srl, Ottobre 2009, ISBN 978-88-6040-464-0.
  • Bright, William, Native American placenames of the United States, University of Oklahoma Press, 2004.
  • Alaska Atlas and Gazetteer (Map) (7th ed.), DeLorme, 2010.
  • Gousha Chek-Chart, Alaska Road Map, A Times Mirror Company.
  • Benke, Arthur C., ed., and Cushing, Colbert E., Rivers of North America, Burlington, Massachusetts: Elsevier Academic Press., 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN315526225
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America