Delta Junction

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delta Junction
city
Delta Junction – Veduta
Veduta aerea di Delta Junction del 1945
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Alaska.svg Alaska
Census Area Southeast Fairbanks
Amministrazione
Data di istituzione 1960
Territorio
Coordinate 64°02′51.72″N 145°43′06.96″W / 64.0477°N 145.7186°W64.0477; -145.7186 (Delta Junction)Coordinate: 64°02′51.72″N 145°43′06.96″W / 64.0477°N 145.7186°W64.0477; -145.7186 (Delta Junction)
Altitudine 353 m s.l.m.
Superficie 44,7 km²
Abitanti 958 (2010)
Densità 21,43 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 99737
Prefisso 907
Fuso orario UTC-9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
Delta Junction
Delta Junction
Sito istituzionale

Delta Junction è una città degli Stati Uniti d'America, situata nella Census Area di Southeast Fairbanks, nello Stato dell'Alaska.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La città si trova a breve distanza (verso sud) dalla confluenza del fiume Delta con il fiume Tanana (la confluenza si trova nei pressi di Big Delta). Si trova 160 km dalla città di Fairbanks lungo l'autostrada Richardson. A Delta Junction termina anche l'autostrada dell'Alaska (Alaska Highway) che collega il Canada con l'Alaska.

Secondo l'Ufficio del censimento degli Stati Uniti d'America (United States Census Bureau), il comune ha una superficie totale di 45 km.[1]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima della zona è quello tipico subartico. Delta Junction è conosciuta anche come "città del vento". Il vento soffia in questa zona, ma non nelle altre vicine, per molti giorni dell'anno da sud lungo il fiume Delta. I mesi più piovosi sono giugno-agosto. Le temperature più alte si hanno in luglio con poco oltre i 20°C, quelle più basse in gennaio con -21 °C. Le precipitazioni nevose sono scarse (100 cm all'anno). Il record della temperatura più bassa si aggira attorno ai -58 °C.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli abitanti nativi sono i "Tanana Athabaskans". I primi insediamenti nelle parti interne dell'Alaska degli indiani di Athabascan forniscono delle date anteriori al 10.000 anni fa; vivevano di caccia e di pesca. In tempi moderni nel 1904 venne impiantata nella zona una stazione telegrafica; mentre nel 1928 dal Montana vennero trasportati 23 bisonti per fornire della selvaggina supplementare per i cacciatori (attualmente gli animali sono diverse centinaia - 275/300).[3] Il tracciato dell'autostrada dell'Alaska (Alaska Highway), completata durante la Seconda Guerra Mondiale e che collega la Columbia Britannica con l'Alaska, termina con l'incontro della autostrada Richardson a circa 12 chilometri dalla confluenza dei due fiumi Delta e Tanana.[4] Il luogo in cui si incontrano le autostrade è diventato noto come Delta Junction.[5] La pavimentazione dell'autostrada Richardson nel 1957 ha incrementato notevolmente l'economia della zona. Nel 1960 è stata incorporata come comune. L'economia della zona fece un altro passo in avanti alla fine degli anni '70 durante la costruzione dell'oleodotto Trans-Alaska Pipeline System.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione e la manutenzione degli impianti militari, l'estrazione mineraria, l'agricoltura, il turismo e le loro industrie di supporto costituiscono la spina dorsale dell'economia della zona. Importante è la fiera delle verdure giganti e la mostra del bestiame nell'ultima settimana di luglio.[5]

Alcune immagini di Delta Junction[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ US Gazetteer files: 2010, 2000, and 1990, United States Census Bureau, 12 febbraio 2011. URL consultato il 23 aprile 2011.
  2. ^ NOAA Weather Data, 1981–2010, nws.noaa.gov.
  3. ^ Alaska Department of Fish and Game, adfg.alaska.gov, p. Delta Junction - State Bison Range. URL consultato il 26 agosto 2017.
  4. ^ City of Delta Junction, Alaska, deltajunction.us. URL consultato il 26 agosto 2017.
  5. ^ a b LonelyPlanet 2009, pag. 392

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim Dufresne, [www.lonelyplaetitalia.it Alaska] , in Lonely planet, Torino, EDT srl, Ottobre 2009, ISBN 978-88-6040-464-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN136057865
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America