Palmer (Alaska)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palmer
city
Palmer – Veduta
La stazione ferroviaria
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Alaska.svg Alaska
Borough Matanuska-Susitna
Amministrazione
Sindaco DeLena Johnson
Territorio
Coordinate 61°35′53.52″N 149°06′45.72″W / 61.5982°N 149.1127°W61.5982; -149.1127 (Palmer)Coordinate: 61°35′53.52″N 149°06′45.72″W / 61.5982°N 149.1127°W61.5982; -149.1127 (Palmer)
Altitudine 71 m s.l.m.
Superficie 9,7 km²
Abitanti 5 937 (2010)
Densità 612,06 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 99645
Prefisso 907
Fuso orario UTC-9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
Palmer
Palmer
Palmer – Mappa
Sito istituzionale

Palmer è un comune degli Stati Uniti d'America, capoluogo del Borough di Matanuska-Susitna, nello Stato dell'Alaska.

Matanuska-Susitna Valley.jpg

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi nativi della zona erano i Dena'ina e gli Ahtna Athabaskans che vivevano soprattutto lungo la valle del Matanuska (Matanuska valley). In seguito (nel 1741) i russi portarono le tradizioni della religione Ortodossa Russa. All'inizio del 1890 (l'Alaska era già stata acquistata dagli Stati Uniti) un imprenditore George W. Palmer costruì sul fiume Matanuska un deposito commerciale vicino l'attuale Palmer dal quale in seguito la cittadina prese il nome.[1]

Alla fine del XIX secolo per merito delle miniere di carbone nell'area di Chickaloon a est di Palmer lugo la valle di Matanuska venne costruita la ferrovia Alaska Central Railroad (in seguito Alaska Railroad). Con la ferrovia si aprirono nuovi mercati per gli agricoltori della zona. L'ufficio postale venne aperto nel 1917. Nel 1935 diverse famiglie di agricoltori si trasferirono dal Michigan, Minnesota e Wisconsin in questa zona.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Palmer è posizionata sulla riva nord del fiume Matanuska, in una ampia vallata tra le montagne Talkeetna a nord e le montagne Chugach a sud e est.[2]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima della cittadina è abbastanza simile a quello di Anchorage, solo un po' più freddo. Il mese più piovoso e umido è agosto, quello più secco è aprile. In media all'anno ci sono 28 - 29 giorni con temperature sotto zero e 22 - 23 giorni con temperature sopra 21 °C (con punte fino a 27 °C). La temperatura più fredda è tipicamente attorno a - 20 °C.[3]

Spesso la cittadina viene colpita da venti freddi che arrivano dai due vicini ghiacciai (Ghiacciaio Matanuska e Ghiacciaio Knik).

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Palmer si trova a 68 km a nord-est da Anchorage, sull'autostrada Glenn (a 45 minuti dalla città capoluogo). A nord di Palmer, nelle montagne Talkeetna, una strada asfaltata porta al passo Hatcher (a 35 km dalla città), meta locale per diverse escursioni. A circa 18 km verso ovest è possibile raggiungere la cittadina di Wasilla.

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Palmer è famosa per i suoi ortaggi da record. In realtà la cittadina è conosciuta come il principale centro agricolo dello stato dell'Alaska sia per le condizioni particolari del terreno che per il clima. Ad esempio molti insetti, malattie o erbacce invasive comuni nel resto degli Stati Uniti, qui sono assenti. In giugno Palmer riceve 19 ore di luce per cui le colture possono continuare a crescere fin quasi a mezzanotte. La continua luce del sole rende le verdure più dolci e appetitose come le carote e le specie della famiglia delle Brassicaceae (cavolo, spinaci, broccoli, rape, ecc.). La fattoria "Vanderweele" è la più grande fattoria commerciale a Palmer. Nella fiera annuale di Palmer si tengono concorsi per le verdure più grandi. Ad esempio nel 2008, Scott Robb di Palmer ha vinto il primo posto e un premio di 2.000 dollari per il suo cavolo da 35 kg.[4]

Alcune immagini di Palmern[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profile for Palmer, Alaska, AK, ePodunk. URL consultato il 28 luglio 2012.
  2. ^ US Gazetteer files: 2010, 2000, and 1990, United States Census Bureau, 12 febbraio 2011. URL consultato il 23 aprile 2011.
  3. ^ Station Name: AK PALMER MUNI AP (TXT), National Oceanic and Atmospheric Administration. URL consultato il 9 marzo 2013.
  4. ^ Archived copy, alaskastatefair.org. URL consultato il 14 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2008).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim Dufresne, [www.lonelyplaetitalia.it Alaska] , in Lonely planet, Torino, EDT srl, Ottobre 2009, ISBN 978-88-6040-464-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN158310647 · GND: (DE1033514950
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America