Yukon (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo Yukon (AFI: [ˈjukon][1]) è un fiume del Nordamerica. Nasce nell'omonimo territorio canadese, attraversa l'Alaska e sfocia nel Mare di Bering. Ha una lunghezza complessiva di 3.185 km e un bacino idrografico di 839.200 km2. Il fiume fu teatro della corsa all'oro dell'Ottocento.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Lo Yukon nasce da diversi rami sorgentiferi originati dai laghi Tagish, Atlin e Teslin, situati nelle zone montuose nei pressi del confine fra la Columbia Britannica e il territorio dello Yukon. Il primo tratto del fiume, orientato da sud-est verso nord-ovest, tocca Whitehorse, Carmacks e Dawson, e riceve gli affluenti Big Salmon, Pelly, White River, Stewart e Klondike.

Il secondo tratto del fiume, in Alaska, muta orientamento, puntando a sud-ovest per 2.036 km. Riceve alcuni affluenti (fra cui Porcupine, Tanana e Koyukuk) e sfocia nel Mare di Bering con una vasto delta.

Affluenti del fiume Yukon[modifica | modifica wikitesto]

Territorio dello Yukon[modifica | modifica wikitesto]

Alaska[modifica | modifica wikitesto]

Bracci secondari del fiume Yukon nei pressi della confluenza con il fiume Koyukuk in Alaska, 24 agosto 1941.

Il fiume Yukon nel cinema[modifica | modifica wikitesto]

Secondo gli autori della Walt Disney, il personaggio dei fumetti Paperon de' Paperoni, in età giovanile, fu tra i cercatori d'oro che cercarono pepite nelle acque del fiume Yukon.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN238415361 · GND: (DE4193339-4
  1. ^ Luciano Canepari, Yukon, in Il DiPI - Dizionario di pronuncia italiana, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-10511-0.