Succo d'arancia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Succo d'arancia

Il succo d'arancia, conosciuto anche come spremuta, è un succo di frutta che si ottiene dalla spremitura della polpa di arancia. È una bevanda in uso in tutto il mondo e in alcuni paesi viene spesso usata per la colazione.

Proprietà organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

Da un'arancia si ottengono in media 90 grammi di succo e quando viene spremuta fresca, il succo presenta un sapore pizzicante e, secondo alcuni, acidulo. Leggermente acido, misto ad acqua e zucchero è un'importante fonte di vitamina B, C, zinco, potassio e calcio, un'aggiunta raccomandata per le donne in gravidanza o in procinto di esserlo.[1]

Il succo di arancia contiene flavonoidi, ritenuti benefici per la salute. Siccome i flavonoidi sono contenuti nella polpa,[2] il succo che contiene la polpa è generalmente più nutrizionale di quello che non la contiene.

A causa dell'acido citrico in esso contenuto il succo d'arancia ha un pH di 3.5,[3] se viene bevuto a stomaco vuoto può aggravare problemi gastro-intestinali pregressi. Bere succo d'arancia per un prolungato periodo di tempo può potenzialmente erodere lo smalto dei denti e provocare danno esofageo (come l'assunzione di integratori di acido ascorbico).

Produzione e consumo[modifica | modifica wikitesto]

Il più grande esportatore di succo d'arancia è il Brasile, seguito dagli Stati Uniti d'America.[4][5] Solitamente il succo da esportare viene prima concentrato, poi congelato o liofilizzato, ed infine ricostituito con acqua nel luogo di destinazione.[6] Quando al succo d'arancia concentrato viene ripristinata l'acqua, si dice che viene "ricostituito"; la maggior parte del succo d'arancia commercializzato e consumato nel mondo è succo ricostituito.[7] Il succo grezzo non concentrato, trasportato in forma liquida, viene denominato e commercializzato dai vari produttori come "succo diretto"[8]; ai consumatori di Stati Uniti, Canada e Regno Unito viene denominato e venduto come "non dal concentrato" (not from concentrate, NFC). C'è una grande differenza tra il volume del succo concentrato o grezzo, e questo causa una rilevante differenza in termini di prezzo di acquisto.[6]

Alcuni produttori aggiungono acido citrico e ascorbico, anche se già contenuti naturalmente nel succo d'arancia, mentre altri includono elementi come il calcio e la vitamina D, non presente in natura nelle arance. Vengono anche commercializzati succhi d'arancia con un ridotto livello di acidità.

Il succo d'arancia è uno dei beni (commodity) trattate alla borsa merci.[9]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Folate (folic acid), Mayo Clinic. URL consultato il 16 gennaio 2007.
  2. ^ (EN) Is fruit juice as good as whole fruit, World's Healthiest Foods. URL consultato il 13 aprile 2007.
  3. ^ (EN) Acids, British Soft Drinks Association. URL consultato il 12 settembre 2006.
  4. ^ Succo d’arancia dal sud Italia? In Europa l’80% proviene da Usa e Brasile, greenreport.it, 5 marzo 2014. URL consultato il 1 marzo 2016.
  5. ^ Succo concentrato di arancia, Quotidiano Sostenibile. URL consultato il 1 marzo 2016.
  6. ^ a b Succhi bevibili - Produzione succhi, Contento Trade. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  7. ^ Ok, il succo è giusto, Coltura & Cultura. URL consultato il 01 marzo 2016.
  8. ^ Il mercato dei succhi, Beverfood.com. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  9. ^ (EN) Frozen Concentrated Orange Juice (PDF), ICE Futures U.S. URL consultato il 02 marzo 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina