Stefania Bonfadelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefania Bonfadelli
NazionalitàItalia Italia
GenereClassica
Opera
Periodo di attività musicale1997 – in attività
Sito ufficiale

Stefania Bonfadelli (Valeggio sul Mincio, 1967) è un soprano italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia adottiva di Franca Valeri, Stefania Bonfadelli è nata nella cittadina di Valeggio sul Mincio nella provincia di Verona. Dopo aver intrapreso a otto anni gli studi di pianoforte, inizia a quattordici anni a studiare l'arte del canto prima a Verona, per poi arrivare a Parigi e Vienna. Il debutto avviene nella Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti a Rieti nell'ambito del concorso Mattia Battistini diretta dal Maestro Maurizio Rinaldi. A livello internazionale si fa conoscere in una produzione della Wiener Staatsoper ne I puritani di Vincenzo Bellini nel 1997. Da qui ha modo di calcare le scene dei principali teatrali italiani (dal Teatro alla Scala di Milano al Regio di Torino) ed europei (dal Covent Garden londinese al Bol'šoj di Mosca) e di altri continenti (dal Tokyo Kokuritsu Gekijou al Washington National Opera)[1].

Nel 2004 canta nel Concerto di Capodanno di Venezia diretta da Lorin Maazel. Ha cantato La Traviata a Busseto con la regia di Franco Zeffirelli e la direzione di Placido Domingo.

Nel 2012 ha dato vita insieme con le colleghe Laura Polverelli e Nicoletta Olivieri al Damen Trio dedicandosi al repertorio alla musica da camera rossiniano e alla liederistica. Nel repertorio anche particolari arie da camera scritte da primedonne ottocentesche quali Giuditta Pasta, Maria Malibran e Pauline Viardot[1].

Nel 2009 inizia l'attività didattica fondando Accademia musicale Jacopo Foroni a Valeggio, sua città natale. Nell'insegnamento è affiancata da altri artisti di fama internazionale quali Mariella Devia, Bruno Campanella, Roberto Scandiuzzi e Boris Petrushansky (per quanto riguarda la sezione pianisti)[1]. Dal 2016 ha iniziato la carriera di regista curando Don Pasquale e Viaggio a Reims all'Auditorium di Tenerife, Un giorno di regno al festival di Martina Franca e Matilde di Shabran a Wildbad. Ha curato anche una regia di prosa di Maria Callas master class di Terrence Mc Nally.

DVD parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • DONIZETTI: Lucia di Lammermoor (Teatro Carlo Felice, 2003) - Roberto Frontali/Stefania Bonfadelli/Marcelo Álvarez/Cristiano Olivieri/Mirco Palazzi/Patrick Fournillier, Arthaus Musik/Naxos
  • RICCI: Crispino e la Comare (Festival della Valle d'Itria, 2013) - Domenico Colaianni/Stefania Bonfadelli/Jader Bignamini, Dynamic
  • VERDI: La Traviata (Teatro Verdi di Busseto, 2002) - Stefania Bonfadelli/Scott Piper/Renato Bruson/Plácido Domingo, regia Franco Zeffirelli, Arthaus Musik/Naxos

Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, L'Elisir d'amore, La Sonnambula, I Puritani, La Traviata, Rigoletto, Giovanna D'Arco, I Masnadieri, Il Barbiere di Siviglia, Le Comte Ory, La Gazzetta,Guglielmo Tell,Il viaggio a Reims,

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sito ufficiale di Stefania Bonfadelli, su stefaniabonfadelli.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN301288801 · WorldCat Identities (EN301288801