Mariella Devia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariella Devia

Mariella Devia (Chiusavecchia, 12 aprile 1948) è un soprano italiano.

Ha studiato con Iolanda Magnoni e si è diplomata in Canto al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Nel 1972 ha debuttato a Treviso in Così fan tutte e nel 1973 ha vinto il concorso “Toti Dal Monte”.

Ha esordito nel 1979 al Metropolitan di New York come protagonista (Gilda) nel Rigoletto, e lì si è esibita più volte interpretando anche Così fan tutte, Il ratto dal serraglio, Falstaff e Lucia di Lammermoor. Ha proseguito la carriera esibendosi nei maggiori teatri del mondo, tra cui: il Covent Garden, il Concertgebouw (Amsterdam), il Lyric Opera of Chicago, l'Opera di Stato della Baviera, l'Opéra National e il Théâtre de Champs-Élysées a Parigi, il Teatro Real (Madrid), il Teatro dell'Opera di Tokio, la Scala di Milano etc. (vedi l'elenco riportato sotto).

Oltre al repertorio operistico, ha cantato anche musica da camera e inciso numerosi dischi e cd.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È stata la moglie del trombettista Sandro Verzari fino alla morte di quest'ultimo, avvenuta nel 2007.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver debuttato il 24 marzo 2007 in Anna Bolena al Filarmonico di Verona, nel febbraio 2008 ha dato una magistrale interpretazione della Maria Stuarda di Donizetti alla Scala di Milano, in un allestimento di Pier Luigi Pizzi sotto la direzione di Antonino Fogliani. Nel 2011 ha debuttato come Elisabetta I nel Roberto Devereux all'Opéra di Marsiglia, confermandosi come interprete ideale della trilogia delle regine donizettiane. Nella stagione 2013, all'indomani del compimento del suo sessantacinquesimo compleanno, ha interpretato per la prima volta, con successo, il difficile ruolo di Norma, al Teatro Comunale di Bologna.[1]

Elvio Giudici in L'Opera in CD e Video (1999) apprezza più volte il bel timbro, la splendida linea vocale, il legato, il sostegno e il controllo del fiato, la morbidezza degli acuti, il gusto e la musicalità come pure la padronanza della coloratura. Fa pure notare, come anche altri, una certa freddezza, uno scarso abbandono emotivo e una qual riservatezza: la perfezione dell'esecuzione sembrerebbe andare a scapito del calore interpretativo. Giudici nota pure come la Devia abbia spesso cantato in produzioni di medio livello per quanto riguarda direttore d'orchestra, regista e colleghi, così da non sempre esprimere al meglio le proprie qualità interpretative. Giudici osserva infine come, malgrado diverse incisioni discografiche, la Devia sia stata ingiustamente trascurata dalle case discografiche.

«Sicurezza tecnica, controllo della voce, musicalità e professionalità straordinaria per una buona voce dal timbro alquanto comune.» (Dizionario di musica classica, a cura di Piero Mioli, 2005)

«Une des plus belles voix de la jeune école italienne, évoquant Toti dal Monte par la qualité du timbre et la perfection des coloratures.» (Guide de l’Opéra, Fayard, 1986)

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha cantato nei maggiori teatri italiani:

All’estero ha cantato nei seguenti teatri:

Ha pure partecipato ai seguenti festival:

Fra i direttori d’orchestra importanti con i quali ha collaborato si possono citare:


Fra i pianisti con cui si è esibita in recital si possono citare :

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Titolo Autore
Manon Lescaut Manon Lescaut Auber
Imogene Il pirata Bellini
Giulietta Capuleti I Capuleti e i Montecchi Bellini
Amina La sonnambula Bellini
Norma Norma Bellini
Beatrice di Tenda Beatrice di Tenda Bellini
Elvira I puritani Bellini
Teresa Benvenuto Cellini Berlioz
Leila Les pêcheurs de perles Bizet
Micaela Carmen Bizet
Lodoïska Lodoïska Cherubini
Gabriella L'hôtellerie portugaise Cherubini
Elisetta Il matrimonio segreto Cimarosa
Lakmé Lakmé Delibes
Nina Il giovedì grasso Donizetti
Elisabetta I Elisabetta al castello di Kenilworth Donizetti
Anna Bolena Anna Bolena Donizetti
Adina L'elisir d'amore Donizetti
Parisina d'Este Parisina d'Este Donizetti
Lucrezia Borgia Lucrezia Borgia Donizetti
Elena Marin Faliero Donizetti
Lucia Ashton Lucia di Lammermoor Donizetti
Maria Stuarda Maria Stuarda Donizetti
Serafina Il campanello Donizetti
Elisabetta I Roberto Devereux Donizetti
Marie La Fille du régiment Donizetti
Adelia Adelia Donizetti
Linda Linda di Chamounix Donizetti
Norina Don Pasquale Donizetti
La Fée Urgèle La Fée Urgèle Duni
Euridice Orfeo ed Euridice Gluck
Marguerite Faust Gounod
Giulietta Romeo e Giulietta Gounod
Elettra
Ilia
Idomeneo Re di Creta Mozart
Konstanze Die Entfuhrung aus dem Serail Mozart
Contessa d'Almaviva Le nozze di Figaro Mozart
Donna Anna Don Giovanni Mozart
Despina
Fiordiligi
Così fan tutte Mozart
Konigin der Nacht
Pamina
Die Zauberflote Mozart
Antonia Les contes d’Hoffmann Offenbach
Farnaspe Adriano in Siria Pergolesi
Cristina Il cordovano Petrassi
Lauretta Gianni Schicchi Puccini
Liù Turandot Puccini
Sofia Il signor Bruschino Rossini
Amenaìde Tancredi Rossini
Donna Fiorilla Il Turco in Italia Rossini
Rosina Il barbiere di Siviglia Rossini
Desdemona Otello Rossini
Adelaide di Borgogna Adelaide di Borgogna Rossini
Elcìa Mosè in Egitto Rossini
Elena La donna del lago Rossini
Zelmira Zelmira Rossini
Semiramide Semiramide Rossini
Comtesse Adéle Le Comte Ory Rossini
Elena Il cappello di paglia di Firenze Rota
Maria Rosaria Napoli milionaria Rota
Genevieve de Brabant Genevieve de Brabant Satie
Emma Milton Spontini
Parasha Mavra Stravinsky
Le Rossignol Le Rossignol Stravinsky
Giovanna d'Arco Giovanna d'Arco Verdi
Gilda Rigoletto Verdi
Violetta Valery La traviata Verdi
Nannetta Falstaff Verdi

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Etichetta
1992 Lucia di Lammermoor
Lucia
Renato Bruson, Vincenzo La Scola, Carlo Colombara Stefano Ranzani Opus Arte
1996 La figlia del reggimento
Marie
Ewa Podleś, Bruno Praticò, Paul A. Kelly Donato Renzetti TDK
2002 Marin Faliero (opera)
Elena
Rockwell Blake, Michele Petrusi, Roberto Servile Ottavio Dantone Hardy Classic

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ sito on-line del Teatro Comunale; Gabriele Cesaretti, Bologna - Teatro Comunale: Norma, «OperaClick» (quotidiano di informazione operistica musicale).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN42030276 · ISNI: (EN0000 0000 8029 0095 · BNF: (FRcb13941675r (data)