Stato interessante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo stato fisiologico di cui può essere portatore il sesso femminile, vedi Gravidanza.
Stato interessante
Stato interessante (1977) - Janet Agren e Duilio Del Prete.JPG
Janet Agren e Duilio Del Prete nel primo episodio
Paese di produzioneItalia
Anno1977
Durata110 min
Generedrammatico
RegiaSergio Nasca
SoggettoSergio Nasca
SceneggiaturaSergio Nasca e Maurizio Costanzo
ProduttoreCarlo Maietto
Casa di produzioneLugano Cinematografica
Distribuzione in italianoHelvetia Film
FotografiaGiuseppe Aquari
MontaggioFranco Malvestito
MusicheEnnio Morricone
ScenografiaGiorgio Luppi e Massimo Lentini
CostumiMassimo Lentini e Barbara Pugliese
Interpreti e personaggi
Primo episodio

Secondo episodio

Terzo episodio

Stato interessante è un film italiano del 1977 diretto da Sergio Nasca. Il film è diviso in tre episodi incentrati sul tema dell'aborto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Primo episodio[modifica | modifica wikitesto]

Carla, moglie del ricco industriale Ignazio, sterile per via di una malattia giovanile, lo tradisce con suo cognato Federico. Rimasta incinta, e non potendo attribuire la sua gravidanza al marito, si improvvisa esportatrice clandestina di valuta, per poter abortire senza rischi in una clinica svizzera.

Secondo episodio[modifica | modifica wikitesto]

La giovane siciliana Annabella La Monica, studentessa di biologia a Roma e femminista, confessa ai genitori catanesi di aspettare, e volere, un figlio, frutto di una relazione con un giovane brasiliano. Suo padre, un intrigante democristiano che aspira alla carica di sindaco, ricorre, per evitare lo scandalo, a un fratello medico, che fa abortire Annabella fingendo di doverle estirpare un fibroma.

Terzo episodio[modifica | modifica wikitesto]

Lo straccivendolo Fernando Ossobuco e sua moglie Patrizia sono poverissimi e vivono in una baracca alla periferia di Roma in attesa di una casa popolare da otto anni. Hanno già tre figli: quando ne è in arrivo un quarto decidono, perciò, di non farlo nascere. Ma non hanno abbastanza soldi per rivolgersi a un medico. Scoraggiata da vari espedienti fallimentari, Patrizia morirà di infezione, dopo essersi affidata ad una mammana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema