Stadio San Filippo-Franco Scoglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stadio San Filippo-Franco Scoglio
Curva sud contro il Torino--2007.jpg
Informazioni generali
StatoItalia Italia
UbicazionePolo sportivo, Contrada San Filippo
Messina
Inizio lavori2000
Inaugurazione2004
ProprietarioComune di Messina
GestoreMessina
Informazioni tecniche
Posti a sedere38 722[1]
StrutturaPianta ovale
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 x 70 m
Area totale114 640 m2
Uso e beneficiari
CalcioMessina
(2004-)
Mappa di localizzazione
Coordinate: 38°09′41″N 15°31′15″E / 38.161389°N 15.520833°E38.161389; 15.520833

Lo Stadio San Filippo - Franco Scoglio è uno stadio ubicato nella città italiana di Messina. È il più grande impianto della Sicilia, ottavo in Italia con 38 722 posti.

Ospita dal 2004 le partite casalinghe del Messina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I lavori di costruzione iniziarono nel gennaio 1991, ma dopo il fallimento del Messina nel 1993, rimasero per molti anni fermi, riprendendo soltanto nel 2000 e terminati appena in tempo per l'inizio della stagione 2004-05 che vedeva il ritorno del Messina in serie A. L'impianto, che inizialmente aveva una capienza omologata di 40.200 spettatori, fu inaugurato ufficialmente il 17 agosto 2004 con la disputa di un incontro amichevole tra il Messina e la Juventus, davanti ad oltre 38 000 spettatori, conclusosi con la vittoria dei bianconeri grazie a una rete di Emerson.[1]

A decorrere da tale data, l'arena ha sostituito lo stadio Giovanni Celeste quale campo interno del club peloritano: il primo incontro ufficiale disputato al San Filippo, il 22 agosto 2004, valevole per la Coppa Italia, vide il Messina prevalere sull'Acireale per 4-0, con reti di Zampagna, Parisi, Yanagisawa e Rafael.

Bando per la concessione pluriennale[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2021[2] lo stadio è stato affidato, con concessione pluriennale, alla società dilettantistica Football Club Messina, unica partecipante al Bando emesso dal Comune di Messina.

In data 25 giugno 2021, a seguito di approfondimenti legati all'offerta del club e alle effettive possibilità economiche dello stesso, effettuati dal Prof. Francesco Vermiglio, consulente incaricato ad hoc, il Comune "Determina di procedere alla non aggiudicazione della gara per l’affidamento della concessione in gestione dell’Impianto Sportivo “Stadio F. Scoglio” del Comune di Messina in favore della società Football Club Messina[2], ritirando il bando in autotutela.

Il 24 luglio l'FC Messina, a seguito della mancata assegnazione dello stadio da parte del Comune di Messina, ricorre al TAR di Catania, chiedendo un maxi-risarcimento di circa 400 milioni di euro.[3]

Denominazione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio trae la sua denominazione originaria dalla zona di Messina in cui sorge, la Contrada San Filippo. Ad essa si affianca l'intitolazione all'allenatore Franco Scoglio, decretata dall'amministrazione comunale il 13 febbraio 2016.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è costruito in trincea: parte della struttura è ubicata al di sotto del naturale livello del terreno. La cavea ha una forma semi-ellittica sulla parte settentrionale e sulle ali occidentali e orientali: differente è invece la curva meridionale, incassata all'interno di un grande edificio di servizio.

Gli spalti, affacciati direttamente sui bordi del campo erboso, possono contenere un totale di 38 722 spettatori suddivisi in cinque settori:

  • Tribuna A: 8 692 posti[1]
  • Tribuna B: 9 263 posti[1]
  • Tribuna C: 9 569 posti[1]
  • Curva Sud: 8 791 posti[1]
  • Settore Ospiti: 2 407 posti[1]

Record di affluenza[modifica | modifica wikitesto]

Il record di affluenza si registrò il 19 febbraio 2005 nella gara di serie A disputata contro la Juventus, con oltre 40.000 spettatori.

Incontri internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 novembre 2004 il San Filippo ha ospitato la Nazionale Italiana, impegnata in una partita amichevole contro la Finlandia. Il ct Marcello Lippi ha schierato una formazione sperimentale, con in campo anche l'allora giocatore del Messina Alessandro Parisi, primo atleta della squadra messinese a vestire la maglia azzurra. L'Italia vinse l'incontro per 1-0, grazie ad una rete di Fabrizio Miccoli.

Messina
17 novembre 2004, ore 20:30 CEST
Italia Italia1 – 0
referto
Finlandia FinlandiaStadio San Filippo (7.043 spett.)
Arbitro: Romania Tudor

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]