Spirito libero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spirito libero
GiorgiaSpiritoLibero.jpg
screenshot del videoclip
ArtistaGiorgia
Tipo albumSingolo
Pubblicazione18 luglio 2003
Durata3:58
Album di provenienzaLadra di vento
Dischi1
GenereEuropop
Dance pop
EtichettaDischi di Cioccolata
ProduttoreMichael Bland
RegistrazioneRoma
Giorgia - cronologia
Singolo precedente
(2003)
Singolo successivo
(2003)

Spirito libero è il secondo singolo estratto dall'ottavo album di Giorgia Ladra di vento.

«Non sopporto più di sentirmi dire
che non è questo il pezzo da interpretare»

(Giorgia in Spirito libero)

Informazioni sulla canzone[modifica | modifica wikitesto]

La canzone, uscita nel mercato il 18 luglio 2003, ha un testo di denuncia sociale, sul bisogno di libertà e allo stesso tempo sull'ingabbiamento in un mondo che pretende troppo da noi.

La canzone ha avuto un buon successo radiofonico durante l'estate, il singolo è entrato alla posizione numero 5[1] ed ha anticipato il successo dell'album, uscito il 12 settembre successivo e balzato in testa alla classifica italiana.

Spirito libero rappresenta un passo importante nella carriera di Giorgia: i riferimenti pop e leggeri nascondono una voglia di fuggire dalla realtà e dalla materialità della società di oggi, come lei stessa ha dichiarato in alcune interviste. D'altronte, lo stesso album Ladra di vento è pieno di riferimenti al sociale.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video di questa canzone è molto sexy: Giorgia si mostra per la prima volta in bikini e fa il bagno in una piscina assieme a ragazzi e ragazze seminudi. Il regista è il coreografo e ballerino Luca Tommassini, che aveva già diretto per la cantante romana Marzo e il duetto con Ronan Keating We've got tonight e, dopo qualche mese, dirigerà i video de L'eternità e La gatta (sul tetto). Lo stesso Tommassini si è occupato delle coreografie del Ladra di vento tour 2003/2004.

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo Spirito libero è rimato per sette settimane nella Top20 della classifica italiana dei singoli più venduti FIMI, raggiungendo come posizione massima la 5ª, il 24 luglio 2003.[2]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2003) Posizione
Massima
Italia[2] 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica