Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sono Sakamoto, perché?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sono Sakamoto, perché?
坂本ですが?
(Sakamoto desu ga?)
Sono Sakamoto, perché? manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Sakamoto
Genere commedia
Manga
Autore Nami Sano
Editore Enterbrain
Rivista Harta
Target seinen
1ª edizione 14 aprile 2012 – 14 dicembre 2015
Tankōbon 4 (completa)
Editore it. Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it. 26 ottobre 2016 – 25 gennaio 2017
Volumi it. 4 (completa)
Serie TV anime
Sakamoto desu ga?
Regia Shinji Takamatsu
Char. design Atsuko Nakajima
Musiche Yasuhiko Fukuda
Studio Studio Deen
Rete TBS, CBC, MBS, BS-TBS
1ª TV 7 aprile – 30 giugno 2016
Episodi 12 (completa) +1 OAV
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 24 min
Editore it. Dynit
Streaming it. VVVVID (sottotitolata)

Sono Sakamoto, perché? (坂本ですが? Sakamoto desu ga??) è un manga scritto e disegnato da Nami Sano, pubblicato dal 2012 al 2015 sulla rivista Harta di Enterbrain. Un adattamento anime, prodotto da Studio Deen, è stato trasmesso in Giappone tra il 7 aprile e il 30 giugno 2016. In Italia i diritti del manga sono stati acquistati da J-Pop, mentre l'anime è stato caricato da Dynit su VVVVID.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sakamoto è uno studente al primo anno delle superiori che oltre ad essere ben noto e popolare, è ritenuto da tutti un "figo". Che si tratti di aiutare il prossimo, difendere i deboli dai bulli o evitare le trappole degli invidiosi compagni di scuola, Sakamoto riesce sempre a risolvere il problema, con assoluta classe ed eleganza.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sakamoto nell'anime
Sakamoto (坂本 Sakamoto?)
Doppiato da: Hikaru Midorikawa
Yoshinobu Kubota (久保田 吉伸 Kubota Yoshinobu?)
Doppiato da: Akira Ishida
Yūya Sera (瀬良 裕也 Sera Yūya?)
Doppiato da: Shōtarō Morikubo
Atsushi Maeda (前田 あつし Maeda Atsushi?)
Doppiato da: Tomokazu Sugita
Aina Kuronuma (黒沼 あいな Kuronuma Aina?)
Doppiata da: Yui Horie

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il debutto nel 2011[1], il manga, scritto e disegnato da Nami Sano, è stato serializzato sulla rivista Fellows (poi rinominata Harta nel febbraio 2013) di Enterbrain dal 14 aprile 2012[2] al 14 dicembre 2015[3]. I vari capitoli sono stati raccolti in quattro volumi tankōbon, pubblicati tra il 15 gennaio 2013[4] e il 15 gennaio 2016[5]. In Italia il manga è edito da J-Pop, che il 26 ottobre 2016 ha dato inizio alla pubblicazione dei volumi e ha anche pubblicato un cofanetto contenente la serie completa[6]. In America del Nord, invece, i diritti sono stati acquistati da Seven Seas Entertainment[7].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
Giapponese Italiano
1 15 gennaio 2013[4] ISBN 978-4-04-728633-7 26 ottobre 2016[6] ISBN 978-88-6883-810-2
2 15 novembre 2013[8] ISBN 978-4-04-729273-4 23 novembre 2016[9] ISBN 978-88-6883-811-9
3 15 dicembre 2014[10] ISBN 978-4-04-730087-3 21 dicembre 2016[11] ISBN 978-88-6883-812-6
4 15 gennaio 2016[5] ISBN 978-4-04-730925-8 25 gennaio 2017[12] ISBN 978-88-6883-813-3

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Annunciato il 15 gennaio 2016 sul quarto e ultimo volume del manga[13], un adattamento anime, prodotto da Studio Deen e diretto da Shinji Takamatsu, è andato in onda dal 7 aprile al 30 giugno 2016. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Coolest (lett. "Il più figo") dei CustomiZ e Nakushita hibi ni sayonara (無くした日々にさよなら? lett. "Addio ai giorni perduti") di Suneohair[14]. In Italia gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast da Dynit su VVVVID, mentre in America del Nord i diritti sono stati acquistati da Sentai Filmworks[15]. Un episodio OAV, acquistato sempre da Dynit[16], è stato pubblicato insieme al quinto e ultimo volume BD/DVD dell'edizione home video della serie il 26 ottobre 2016[17].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[18]
1 Sakamoto della 1-2
「1年2組 坂本君」 - 1-nen 2-gumi Sakamoto-kun
Bee Quiet
「ビー・クワイエット」 - Bī Kuwaietto
7 aprile 2016
2 Voglio proteggere, più che essere protetto
「守られるより守りたい」 - Mamorareru yori mamoritai
Da oggi posso usare la psicologia amorosa
「今日から使える恋愛心理術」 - Kyō kara tsukaeru ren'ai shinrijutsu
21 aprile 2016[19]
3 Sakamoto il galoppino
「パシリスト坂本」 - Pashirisuto Sakamoto
Il nascondino dell'amore
「恋のかくれんぼ」 - Koi no kakurenbo
28 aprile 2016
4 Sakamoto è un depravato?
「坂本はすけべですか?」 - Sakamoto wa sukebe desu ka?
Rassegna di scenari scolastici
「授業風景オムニバス」 - Jugyō fūkei omunibasu
L'estate in cui Sakamoto scomparve
「坂本が消えた夏」 - Sakamoto ga kieta natsu
5 maggio 2016
5 Lancio a softball
「ソフトボール投げ」 - Sofutobōru nage
Il senpai Hayabusa, teppista carismatico
「カリスマヤンキー8823先輩」 - Karisuma yankī Hayabusa-senpai
Controllo della salute
「健康管理」 - Kenkō kanri
12 maggio 2016
6 Le regole del rientro
「下校のルール」 - Gekō no rūru
Un amore attraverso l'obiettivo
「カメラ越しの恋」 - Kamera-goshi no koi
Marketing a mensa
「食堂マーケティング」 - Shokudō māketingu
19 maggio 2016
7 Sakamoto è davvero un depravato?
「やはり坂本はすけべですか?」 - Yahari Sakamoto wa sukebe desu ka?
La rivoluzione francese di Sera
「瀬良のフランス革命」 - Sera no furansu kakumei
26 maggio 2016
8 Il festival della cultura è malinconico
「文化祭はグルーミー」 - Bunkasai wa gurūmī
2 giugno 2016
9 Il mio incontro con Sakamoto
「坂本君と私の出会い」 - Sakamoto-kun to watashi no deai
Così vicini, eppure così lontani
「一番近くて遠い人」 - Ichiban chikakute tōi hito
9 giugno 2016
10 Il diavolo
「魔王」 - Maō
La mancanza
「足りないもの」 - Tarinai mono
16 giugno 2016
11 Non ho bisogno di calore
「ぬくもりはいらない」 - Nukumori wa iranai
Ricordi della 1-2
「1-2メモリーズ」 - 1-2 memorīzu
23 giugno 2016
12 Addio, Sakamoto
「さよなら坂本君」 - Sayonara Sakamoto-kun
30 giugno 2016
OAV
13 Sono Sakamoto, perché? The Movie
「坂本ですが?The Movie」 - Sakamoto desu ga? The Movie
26 ottobre 2016[17]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Cosplayer di Sakamoto

La serie è stata nominata al settimo Manga Taishō[20], ha vinto il Gran Premio di Comic Natalie nel 2013[21] e ha ottenuto il secondo posto nel sondaggio "top 20 manga per lettori maschi" di Kono manga ga sugoi! nell'edizione del 2014[22]. In particolare, il primo volume tankōbon è stato classificato dalla rivista Da Vinci come il migliore nella prima metà del 2013 tra quelli dei manga indirizzati a un pubblico maschile[23].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Seven Seas Licenses "Haven't You Heard? I'm Sakamoto" Manga, Crunchyroll, 4 ottobre 2014. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  2. ^ (JA) Fellows! 2012-APRIL volume 22, Enterbrain. URL consultato il 14 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Nami Sano's Haven't You Heard? I'm Sakamoto Manga Ends, Anime News Network, 14 dicembre 2015. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  4. ^ a b (JA) 坂本ですが? 1, Enterbrain. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  5. ^ a b (JA) 坂本ですが? 4, Enterbrain. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  6. ^ a b Uscite manga JPOP / GP MANGA del 26 ottobre 2016, AnimeClick.it, 21 ottobre 2016. URL consultato il 21 ottobre 2016.
  7. ^ (EN) Seven Seas Adds Award-Winning Haven't You Heard? I'm Sakamoto Manga, Anime News Network, 4 ottobre 2014. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  8. ^ (JA) 坂本ですが? 2, Enterbrain. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  9. ^ Uscite manga JPOP / GP MANGA del 23 novembre 2016, AnimeClick.it, 23 novembre 2016. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  10. ^ (JA) 坂本ですが? 3, Enterbrain. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  11. ^ Uscite manga JPOP / GP MANGA del 21 dicembre 2016, AnimeClick.it, 20 dicembre 2016. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  12. ^ Uscite manga JPOP / GP MANGA del 25 gennaio 2017, AnimeClick.it, 23 gennaio 2017. URL consultato il 24 gennaio 2017.
  13. ^ (EN) Haven't You Heard? I'm Sakamoto Manga Gets TV Anime This Spring, Anime News Network, 14 gennaio 2016. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  14. ^ (EN) 'Haven't You Heard? I'm Sakamoto' Anime's Promo Video Streamed, Anime News Network, 12 marzo 2016. URL consultato il 13 marzo 2016.
  15. ^ (EN) Sentai Filmworks Licenses Haven't You Heard? I'm Sakamoto Anime, Anime News Network, 24 marzo 2016. URL consultato il 24 marzo 2016.
  16. ^ VVVVID annuncia il palinsesto streaming dell'autunno 2016 - video integrale dell'incontro, AnimeClick.it, 2 ottobre 2016. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  17. ^ a b (EN) Final 'Haven't You Heard? I'm Sakamoto' Episode Will Not Air as Planned, Anime News Network, 20 maggio 2016. URL consultato il 3 luglio 2016.
  18. ^ (JA) 坂本ですが?: 放送時間, Shoboi Calendar. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  19. ^ La trasmissione dell'episodio è stata rimandata di una settimana per via di un terremoto nella prefettura di Kumamoto (cfr. (JA) Kabaneri, Assassination Classroom, Shonen Maid, Sakamoto Aired This Week (Updated), Anime News Network, 21 aprile 2016. URL consultato il 23 aprile 2016.)
  20. ^ (EN) 10 Titles Nominated for 7th Manga Taisho Awards, Anime News Network, 15 gennaio 2016. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  21. ^ (EN) Nami Sano's Sakamoto desu ga? Manga Wins Comic Natalie Grand Prize, Anime News Network, 18 settembre 2013. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  22. ^ (EN) Top Manga Ranked by Kono Manga ga Sugoi 2014 Voters, Anime News Network, 9 dicembre 2013. URL consultato il 15 gennaio 2016.
  23. ^ (EN) Da Vinci Magazine Lists Top Manga in 1st Half of 2013, Anime News Network, 8 giugno 2013. URL consultato il 15 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga