Sergio Ricossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Ricossa

Sergio Ricossa (Torino, 6 giugno 1927Torino, 2 marzo 2016) è stato un economista italiano, conosciuto soprattutto per la sua attività di divulgazione delle idee liberali e liberiste.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi in Economia nel 1949 a Torino, diventa professore di Politica Economica nel 1961, dopo un periodo di collaborazione con l'Unione Industriale. Membro della Mont Pelerin Society, Accademico dei Lincei, socio dell'Accademia di Agricoltura di Torino e presidente onorario dell'Istituto Bruno Leoni, è oggi considerato uno tra i massimi esponenti del liberalismo italiano. La sua attività di ricerca, largamente incentrata sulle problematiche della politica economica, è legata agli studi intorno alla figura del filosofo torinese Bruno Leoni e alla Scuola austriaca nonché al "Dizionario di Economia" edito dalla UTET.

Polemista e saggista ha collaborato con i quotidiani La Stampa e Il Giornale, pubblicando articoli dai titoli taglienti e provocatori (si ricordino "I perìcoli della solidarietà"; "Maledetti economisti. Le idiozie dì una scienza inutile"; "Elogio della cattiveria") che, negli anni, gli hanno attirato feroci critiche (in particolar modo dopo che, nel 1987, prese parte, insieme con Antonio Martino e Gianni Marongiu, alla celebre «marcia contro il fisco»). La sua verve, cui è sotteso un liberalismo senza compromessi, aiuta pure a comprendere il motivo per il quale nel 1999 abbia dato alle stampe un testo intitolato Da liberale a libertario (edito dalla Leonardo Facco Editore) nel quale dichiarava che il liberalismo del suo maestro, Luigi Einaudi, non gli bastava e che voleva «andare oltre», verso una libertà più compiuta.

È stato uno scienziato sociale "nella tradizione di David Hume e Adam Smith, (...) autore di importanti studi (tra cui un libro su Piero Sraffa) e di vari testi destinati al grande pubblico (...) incontrò gli studiosi austriaci (Ludwig von Mises e Friedrich von Hayek, in particolare) e la loro critica ai paradigmi dell'economia neoclassica"[1].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia della fatica, Armando, Roma 1974
  • I fuochisti della vaporiera. Gli economisti del consenso, Editoriale Nuova, Milano 1978
  • Straborghese, Editoriale Nuova, Milano 1980
  • Teoria unificata del valore economico, Giappichelli, Torino 1981
  • L'economia in 100 grafici, Mondadori, Milano 1984
  • La fine dell'economia, SugarCo, Milano 1986
  • Impariamo l'economia. Idee, princìpi, teorie, Rizzoli, Milano 1988
  • (a cura di) Aspetti attuali della teoria economica neoclassica, Utet, Torino 1991
  • Cento trame di classici dell'economia, Rizzoli, Milano 1991
  • Come si manda in rovina un Paese. Cinquant'anni di malaeconomia, Rizzoli, Milano 1995
  • Maledetti economisti. Le idiozie di una scienza inesistente, Rizzoli, Milano 1996
  • Dov'è la scienza nell'economia?, Di Renzo Editore, Roma, 1997
  • Dizionario di Economia, Utet, Torino 1998 (terza edizione riveduta; prima edizione: 1982)
  • Scrivi che ti passa, Fogola, Torino 1999
  • "Vivere è scegliere". Scritti di libertà, Fondazione Achille e Giulia Boroli, Milano 2005 (raccolta di scritti tratti dalle altre opere, a cura di Paolo Del Debbio)
  • La fine dell'economia. Saggio sulla perfezione", Rubbettino, Soveria Mannelli 2006
  • Maledetti economisti. Le idiozie di una scienza inesistente, Rubbettino, Soveria Mannelli 2010
  • Manuale di sopravvivenza ad uso degli italiani onesti, Rubbettino, Soveria Mannelli 2011
  • Impariamo l'economia, Rubbettino, Soveria Mannelli 2011
  • I pericoli della solidarietà, Rubbettino, 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Ricossa e la riscossa del pensiero (davvero) libero, Il Giornale, 4 marzo 2016, ove si legge anche che fu membro della Mont Pélerin Society e che "nel 1986 organizzò a Saint-Vincent un meeting di questa associazione promossa da von Hayek".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • E.Colombatto e A.Mingardi (a cura di), Il coraggio della libertà. Saggi in onore di Sergio Ricossa, Rubbettino, Soveria Mannelli 2002.
  • R. Giorni, Riabilitare Marx? No, grazie. Omaggio a Sergio Ricossa, in 'Studi cattolici', Luglio-Agosto 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN7424736 · LCCN: (ENn80125821 · SBN: IT\ICCU\CFIV\007900 · ISNI: (EN0000 0000 8086 2671 · GND: (DE170219178 · BNF: (FRcb12131634f (data)