Santuario di Maria Santissima del Rosario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santuario di Maria Santissima del Rosario
Cittanova chiesa rosario partefacciata.jpg
Veduta del santuario, (parte alta facciata)
Stato Italia Italia
Regione Calabria Calabria
Località Cittanova (Italia)
Religione Cristiana Cattolica di rito romano
Diocesi Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi
Architetto Francesco Morani
Stile architettonico architettura barocca
Completamento 1823

Coordinate: 38°21′15″N 16°04′44″E / 38.354167°N 16.078889°E38.354167; 16.078889

Il santuario di Maria Santissima del Rosario, edificato nel 1823, si trova a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Portale bronzeo

Su iniziativa di don Domenico Maria Siciliani, padre spirituale della Congregazione della SS. Trinità e della Beata Vergine del Rosario, il 7 maggio 1823 fu posta la prima pietra del santuario, nello stesso luogo dove sorgeva una piccola chiesa dedicata alla Madonna del Rosario, distrutta dal terremoto del 1783; il sacerdote affidò l'esecuzione architettonica a Fortunato Morani e ai due figli Vincenzo e Francesco con esecuzione di stucchi interni, l'esecuzione materiale ai Tigani e ai Rovere. L'edificio religioso fu in parte ristrutturato nel 1961 e una seconda volta nel 2004; in tale data fu inaugurato un nuovo portale in bronzo raffigurante i misteri del Rosario. Nel 1999 la chiesa è stata elevata a santuario, con un decreto del vescovo Domenico Crusco. Il santuario è sottoposto a tutela monumentale (legge 1º giugno 1939 n. 1089).[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Incoronazione di Maria Vergine, Stefano e Antonio Colloca (1836)

Ad una navata, in stile barocco, l'interno ospita affreschi, stucchi, angeli e statue di gesso.

Facciata

La facciata è tripartita ed è fiancheggiata da due campanili a torre quadrata con cupole esagonali a cuspide. Sulla facciata è stata posta una Croce, opera del maestro D. Greco di Serra San Bruno, mentre la nicchia tra i due campanili ospita una statua in marmo bianco della Madonna col Bambino, opera dello scultore Francesco Jerace. Il portale è sormontato da un finestrone. All'interno si possono ammirare le decorazioni neoclassiche a stucco eseguite dai Morani e gli affreschi del soffitto sono fatti sulla tela quindi non sono affreschi del maestro Colloca (Lavanda dei piedi, Incoronazione della Vergine, autore del dipinto Francesco Morani figlio di Giovanni, e La disputa di Gesù al tempio); nel transetto quattro affreschi di Brunetto Aloi.[1]

Opere di rilievo:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cittanova (RC) - Chiesa M.SS. del Rosario, nonsolocittanova.it. URL consultato il 23 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  2. ^ Gli scultori De Lorenzo (PDF), lalbadellapiana.it, luglio 2009, pp. 31-34.
  3. ^ Rosa Maria Cagliostro, Atlante del barocco in Italia: Calabria, De Luca Editori d'Arte, 2002, ISBN 8880164538. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  4. ^ Comune di Cittanova - Lista informazioni turistiche, www5.asmenet.it. URL consultato il 9 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • opuscolo Cittanova – Guida turistica edito dall'Amministrazione Comunale di Cittanova.