Santino Coppa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santino Coppa
Nome Santo Coppa
Nazionalità Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Direttore tecnico/allenatore
Squadra Rainbow Catania
Carriera
Carriera da allenatore
1970-2003Trogylos Priolo47+ -57+
2003-2004Pall. Schio16-4
2003-2007Malta Malta
2004-2014Trogylos Priolo127-119
2008-2012Malta Malta8+ -1+
Palmarès
Transparent.png Europei dei Piccoli Stati
Bronzo Macedonia 2012
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2015

|Aggiornato = 30 giugno 2015 }}Santo Coppa detto Santino (Ragusa, 25 ottobre 1950) è un allenatore di pallacanestro italiano.

Ha fondato e allenato la Trogylos Priolo, con cui ha vinto due scudetti e una Coppa dei Campioni, e ha guidato anche la Nazionale maltese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Teorico delle difese miste, ha tenuto parecchi corsi di basket, in Italia ed all'estero, ed è stato docente presso l'Istituto Superiore di Educazione Fisica.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nei club[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi a livello cestistico nella sua città, si avvicinò a questo sport da fotografo durante le partite della Virtus Ragusa[1].

È l'inventore del "Fenomeno Priolo". È stato il fondatore e fino alla stagione 2002-03 l'unico allenatore del Trogylos Priolo, campione d'Italia negli anni 1989 e 2000 e campione d'Europa nel 1990.

Nella sua carriera ha anche vinto alcuni trofei a livello giovanile, primo in ordine di tempo, la medaglia d'oro conquistata con la scuola dove era docente ai Giochi della Gioventù di Bari nel 1978. L'anno successivo a Genova nella stessa manifestazione ha conquistato l'argento.

Nella stagione 2003-04 lascia la Trogylos Priolo per andare ad allenare la Famila Schio, dove conquista la Coppa Italia 2004. Nella stagione 2005-2006 ritorna alla Trogylos Priolo e raggiunge la finale scudetto, persa contro Schio.

Con il ritiro dalla massima serie della squadra biancoverde, Coppa organizzò il primo camp che portava il suo nome[2] e poi annunciò il suo passo indietro da allenatore della squadra iscritta in Serie B (e poi ammessa in C) in favore di Andrea Bianca; si era liberato anche per avviare un'accademia del basket[3].

Nel luglio 2015 è stato nominato responsabile tecnico della Rainbow Catania, per la supervisione dell'attività della prima squadra (in Serie C) e del settore giovanile[4]. Il suo era un ruolo chiave per il rinnovamento del progetto della società etnea e la creazione di una foresteria per le ragazze del vivaio[5].

Carriera con la Nazionale Maltese[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 è stato chiamato dalla Federazione Maltese a guidare la Nazionale conquistando la prima ed unica medaglia d'oro nella storia di questa Federazione ai X Giochi dei Piccoli Stati. Ha conseguito il terzo posto nella Promotion Cup nel 2004. Nel 2006 per la prima volta la Rappresentativa Maltese ha partecipato ai Giochi del Commonwealth disputatisi in Australia. Nel 2008 ha vinto per la prima volta gli Europei di categoria che si sono disputati in Lussemburgo. Nel 2009 è ritornato a conquistare la Medaglia d'Oro a Cipro nei Giochi per Piccoli Stati. Nel 2010, in Armenia, è riuscito nell'impresa di riconfermarsi Campione d'Europa.

Nel 2012 ha conquistato la medaglia di bronzo all'Europeo per piccoli stati[6]. È stato sostituito in seguito da Angela Adamoli[7].

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra St. regolare Post season Coppa nazionale Coppe europee
Lega Ris G V P Ris G V P Ed Ris G V P Ed Ris G V P
1999-2000 Italia Isab Priolo A1 26 14 12 10 9 1 - - - - - - - - - -
2000-2001 Italia Isab Energy Priolo A1 26 14 12 1/8 2 0 2 - - - - - ELW 1/8 12 2 10
2001-2002 Italia Trogylos Priolo A1 26 12 14 ¼ 3 1 2 - - - - - - - - - -
2002-2003 Italia Acer Priolo A1 12º 26 7 19 - - - - - - - - - - - - - -
2003-2004 Italia Famila Schio A1 20 16 4 6 3 3 CI 2 2 0 - - - - -
2004-2005 Italia Acer Priolo A1 30 16 14 ¼ 2 0 2 - - - - - - - - - -
2005-2006 Italia Acer Priolo A1 30 22 8 10 6 4 CI ½ 2 1 1 - - - - -
2006-2007 Italia Acer Priolo A1 30 22 8 ½ 6 3 3 CI ½ 1 0 1 ECW 1/16 8 4 4
2007-2008 Italia Acer Priolo A1 26 13 13 ¼ 3 1 2 - - - - - - - - - -
2008-2009 Italia Acer Erg Priolo A1 26 16 10 ¼ 2 0 2 - - - - - - - - - -
2009-2010 Italia Erg Power&Gas Priolo A1 22 13 9 ¼ 3 1 2 CI Q 4 2 2 - - - - -
2010-2011 Italia Erg Priolo A1 22 10 12 ¼ 2 0 2 CI Q 2 0 2 - - - - -
2011-2012 Italia Erg Priolo A1 10º 22 5 17 out 2 2 0 CI ¼ 4 1 3 - - - - -
2012-2013 Italia Erg Priolo A1 18 7 11 ¼ 2 0 2 - - - - - - - - - -
2013-2014 Italia Bricocenter Priolo A1 11º 20 3 17 - - - - - - - - - - - - - -
Totale - - - - - - - - - - - - - - - - -

In Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Selezione Competizioni
Ed Ris G V P
2010 Malta Nazionale maltese Euro-DC 4 4 0
2012 Malta Nazionale maltese Euro-PS 5 4 1
Totale 9 8 1

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua lunga carriera è stato insignito di numerosi riconoscimenti tra i quali allenatore dell'anno 1989 per l'Associazione Nazionale Allenatori Basket, nel 1998 per la Lega Basket e nel 2001 è stato insignito del Premio Reverberi, riconoscimento, quest'ultimo, mai assegnato ad un allenatore del settore femminile. Nel 2010 la Lega Basket lo ha riconosciuto ancora una volta Allenatore dell'anno.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Quartarone, «Quando Ragusa conquistò la B sul campo in mattonelle», in La Sicilia, 13 novembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2015.
  2. ^ Roberto Quartarone, Successo a Priolo del primo camp «Santino Coppa», in La Sicilia, 6 agosto 2014. URL consultato il 25 agosto 2015.
  3. ^ Roberto Quartarone, B/F – Due vie per Priolo senza Santino Coppa, su realbasketsicilia.it, 3 settembre 2014. URL consultato il 25 agosto 2015.
  4. ^ Rainbow: ecco Coppa, ma i dubbi rimangono, su basketcatanese.it, 13 luglio 2015. URL consultato il 25 agosto 2015.
  5. ^ Roberto Quartarone, Bruni: «Nuovi stimoli alla Rainbow», su La Sicilia/basketcatanese.it, 24 agosto 2015. URL consultato il 25 agosto 2015.
  6. ^ (EN) Austria Clinch Title Over Hosts, in FIBA Europe, 15 luglio 2012. URL consultato il 31 maggio 2013.
  7. ^ Angela: “Head Coach of Malta”, in San Raffaele Basket, 3 ottobre 2012. URL consultato l'8 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]