Salsa Thousand Island

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salsa Thousand Island
Thousand-Island-Dressing (Salad).jpg
Origini
Altri nomiin italiano: salsa mille isole; in lingua inglese: Thousand Island
Luogo d'origineStati Uniti Stati Uniti
DiffusioneStati Uniti d'America
Dettagli
Categoriacondimento
Ingredienti principali
  • maionese
  • olio d'oliva
  • sottaceti e verdure
  • succo di limone
  • paprika
  • spezie
  • salsa Worcestershire
  • mostarda
  • aceto
  • uova
  • panna
  • salsa chili
  • salsa di pomodoro o ketchup
Variantisalsa aurora, American dressing, salsa golf, Rhode islandsås, salsa rosa

La salsa Thousand Island[1][2] o salsa mille isole[3][4] è una salsa per insalate statunitense a base di maionese, uova, sottaceti, e molti altri ingredienti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Benché le sue origini siano controverse, la salsa nacque agli inizi del ventesimo secolo, e prende il nome dalle Thousand Islands, un arcipelago composto da oltre 1.800 isole poste sul fiume San Lorenzo, che percorre il Nord America.[5][6]

Si pensa che l'alimento fosse stato inventato da Sophie LaLonde, e originariamente servito in occasione di alcune cene a base di pesce organizzate dal marito George nella località di Clayton, nella regione delle Thousand Island.[5] L'attrice May Irwin, che partecipò a una di queste cene, apprezzò particolarmente la salsa Thousand Island, e chiese a LaLonde la ricetta.[5] Si pensa che fu Irwin a dare il nome all'alimento.[5] Nel frattempo, LaLonde insegnò la ricetta anche alla famiglia Bertrand dell'Herald Hotel di Clayton, mentre Irwin la fece conoscere ai proprietari di vari alberghi, fra cui George Boldt del Waldorf-Astoria Hotel di New York, che avrebbe chiesto al maître Oscar Tschirky di inserirla nel menù del loro ristorante. Secondo molti, il Waldorf-Astoria sarebbe stato il luogo a partire dal quale la Thousand Island sarebbe divenuta famosa in tutto il mondo.[5]

Altri ritengono che l'invenzione della salsa sia invece da attribuire al personale dell'Hotel Blackstone di Chicago, che iniziò a servire la pietanza nello stesso periodo.[7][8][9]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La salsa Thousand Island è una salsa a base di maionese, olio d'oliva, succo di limone e d'arancia, paprika, salsa Worcestershire, senape, aceto, panna, salsa di peperoncino, passata di pomodoro e ketchup o tabasco.[10][11] Spesso la Thousand Island contiene anche un trito di altri ingredienti, fra cui sottaceti, cipolle, peperoni, olive verdi, uova sode, prezzemolo, pimento, erba cipollina, aglio, noci o castagne.[12][13][14]

Oltre che ad essere un popolare condimento per le insalate, la salsa Thousand Island si presta bene come alimento per insaporire la carne e i sandwich, ed è talvolta utilizzata nelle ricette di alcuni fast-food.[15][16][17]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il Rhode islandsås ("condimento di Rhode Island) dello svedese Tore Wretman è una salsa simile alla Thousand Island a base di maionese, ketchup e panna acida.[18][19]

In Germania, viene preparato un condimento per insalata non molto dissimile dalla Thousand Island noto come "condimento americano" (American dressing).[20][21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giorgio Pitzalis, Maddalena Lucibello, Mangiare informati, Elabora, 2005, p. 106.
  2. ^ Anna Villarini, Francesca Di Gangi, Scegli ciò che mangi, Sperling & Kupfer, 2011, p. 255.
  3. ^ J. C. Herz, I surfisti di Internet, Feltrinelli, 1999, p. 16.
  4. ^ SALSA MILLE ISOLE (Thousand Islands), su wonderfood.it. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  5. ^ a b c d e (EN) History of the ‘Original’ Thousand Island Salad Dressing, su thousandislanddressing.net. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  6. ^ (EN) Andrew F. Smith, The Oxford Companion to American Food and Drink, Oxford University, 2007, p. 514.
  7. ^ (EN) Three versions of the origin of Thousand Island dressing, su syracuse.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  8. ^ (EN) Salad : Unfashionable Dressings: Which Thousand Islands?, su articles.latimes.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  9. ^ (EN) Iceberg Lettuce with Thousand Island Dressing, su saveur.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  10. ^ (EN) Maud Mitchell Honberger, Tried Receipts of Pasadena, 1914, p. 41.
  11. ^ (EN) Louise Bennett Weaver, Helen Cowles LeCron, A thousand ways to please a husband, with Bettina's best recipes, Britton, 1917, p. 89.
  12. ^ (EN) Etta Grimes, Home Economics: Some choice recipes, in The Oregon Countryman, maggio 1915.
  13. ^ (EN) Mrs. F.B. Woodland, Mrs. William D. Hurlbut, Stevenson Memorial Cook Book, Sarah Hackett Stevenson Memorial Lodging House Association, 1919, p. 75.
  14. ^ (EN) Victor Hirtzler, The Hotel St. Francis Cook Book, The Hotel Monthly Press, John Willy, Inc., 1919, p. 335.
  15. ^ (EN) Who Invented Thousand Island Dressing?, su foodandwine.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  16. ^ (EN) The Burger Lab: The Ins-n-Outs of an In-N-Out Double-Double, Animal-Style, su aht.seriouseats.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  17. ^ (EN) Rocco DiSpirito, Now Eat This! 150 of America's Favorite Comfort Foods, All Under 350 Calories, Random House, 2010, p. 75.
  18. ^ (SV) 1900-talets viktigaste matprofil i Sverige, su sverigesradio.se. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  19. ^ (EN) Larsson, Håkan. "Bästa såserna till skaldjuren och en lättgjord äppelpaj, su svt.se. URL consultato il 5 ottobre 2021 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2019).
  20. ^ (EN) American Dressing, su marions-kochbuch.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.
  21. ^ (EN) American Food According to Germany, su mymeenalife.com. URL consultato il 5 ottobre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]