Roswell Conspiracies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roswell Conspiracies
serie TV cartone
Roswell Conspiracies.JPG
Nick Logan e Sh'lainn Blaze nella sigla della serie.
Titolo orig. Roswell Conspiracies: Aliens, Myths and Legends
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autore Kaaren Lee Brown, Epoch Ink Animation
Regia Brad Rader
Soggetto Bob Forward
Sceneggiatura Greg Johnston, Rick Ungar
Char. design Cilbur Rocha, John Fox
Mecha design Fred Reyes, Harry Warner, Young Yoon
Dir. artistica Greg Davidson
Musiche Curtis Macdonald
Studio Saban Entertainment
Rete BKN
1ª TV 27 agosto 1999 – 3 luglio 2000
Episodi 40 (completa)
Durata ep. 22 min
Rete it. Italia 1
1ª TV it. 15 settembre 20012002
Episodi it. 40 (completa)
Durata ep. it. 22 min
Dialoghi it. Luisella Sgammeglia, Benedetta Brugia
Genere azione, fantascienza, fantastico

« La verità non si trova là fuori. La verità cammina in mezzo a noi. Per cinquant'anni l'Alleanza ha sempre lavorato nell'ombra per proteggere l'umanità dagli alieni che vivono in mezzo alla gente. Ma la minaccia interna sta sfuggendo al nostro controllo, ormai la sopravvivenza stessa dell'umanità viene messa in pericolo. Dobbiamo impedire che avvenga il peggio. »

(James Rinaker nel primo episodio)

Roswell Conspiracies (Roswell Conspiracies: Aliens, Myths and Legends) è una serie televisiva d'animazione prodotta da Saban Entertainment e trasmessa inizialmente sul canale BKN dal 27 agosto 1999 al 3 luglio 2000.

In Italia, la serie è andata in onda in prima visione su Italia 1 dal 2001 al 2002, nella fascia oraria del sabato mattina, con la sigla, della durata di due minuti, cantata in coppia da Giorgio Vanni e Cristina D'Avena nonché la prima dopo Always Pokèmon - The Johto Journeys (ritrasmessa su Boing con le immagini della sigla di Pokèmon: Adventures in Orange Island - Oltre i cieli dell'avventura) e Pokèmon - The Johto Champions League e prima di Pokèmon - The Master Quest, Pokèmon Advanced, Pokèmon Advanced Battle con la sigla di sottofondo della serie precedente (che viene usata nella sigla iniziale di Pokèmon Battle Frontier che usa solo il pezzo finale di "Battle Advanced" e nella sigla finale il pezzo finale strumentale), Pokèmon Chronicles - Gotta catch'em all! e Pokémon Diamante e Perla ovvero l'ultima sigla cantata dalla coppia Vanni-D'Avena trasmessa da Italia 1 nel biennio 2007/2008.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella storia l'incidente di Roswell era un espediente orchestrato da una organizzazione segreta nota come l'Alleanza: l'UFO altro non era che un veicolo governativo, i corpi carbonizzati degli omini verdi erano manichini e la struttura costruita in Nevada, nota come Area 51, era solo uno specchietto per le allodole volto a dare maggior risonanza all'evento e far sì che la gente vi concentrasse la sua attenzione e rimanesse invece all'oscuro dalla verità, ovvero la presenza di razze aliene che vivono sul pianeta Terra insieme agli umani, ormai da secoli.

Nella serie creature come vampiri, licantropi, yeti e banshee sono infatti esseri realmente esistenti e provenienti da altri pianeti che si sono stanziati sulla Terra. Negli anni le presenze aliene sono state confuse e miticizzate dagli uomini dando luogo a leggende popolari e metropolitane, racconti mitici e folklorstici (da cui il titolo originale).

L'Alleanza, nata negli anni quaranta, ha lo scopo di difendere l'umanità dalle razze aliene che ne vogliono l'annientamento (come i Licantropi) o l'assimilazione (come i Vampiri).

La serie prende il via quando Nick Logan, cacciatore di taglie si trova ad avere come obbiettivo una ragazza davvero insolita: Sh'lainn Blaze, una Banshee in fuga sia dal suo popolo che dall'Alleanza. Seguendo la ragazza scopre l'esistenza degli alieni e di essere dotato della capacità di vedere oltre i loro inganni, desideroso di giocare il suo ruolo nella difesa della Terra e scoprire la verità dietro la scomparsa di suo padre, avvenuta vent'anni prima, Logan si unisce all'Alleanza assieme a Sh'lainn che a sua volta desidera essere un ponte di congiunzione tra la razza umana e gli alieni presenti sulla Terra; i due partner col proseguire della serie si innamoreranno l'uno dell'altra e scopriranno che ci sono verità molto più oscure di quanto l'Alleanza abbia loro rivelato, il confine tra ciò che è falso e ciò che è vero inizia a vacillare ed andando contro tutti Logan e Sh'lainn scopriranno la verità sul più grande insabbiamento della storia dell'umanità: Il complotto di Roswell.

Ora le varie razze della Terra si troveranno costrette ad unirsi contro il vero nemico, gli Shadoen. L'origine di ogni discordia tra alieni e umani.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Roswell Conspiracies.

Razze aliene[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Razze aliene in Roswell Conspiracies.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Roswell Conspiracies.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata ideata da Kaaren Lee Brown ma l'episodio pilota venne scritto da Bob Forward e Greg Johnston, gli Story Editor. Inizialmente si pensava di rendere l'intera serie un film d'animazione della gigantesca durata di 21 ore o una serie di 20 episodi della durata di 40 minuti ciascuno. Ad ogni modo alla fine si optò per una serie di 40 episodi prodotti con un budget di 500.000 $ l'uno, ed un forte ausilio di effetti speciali forniti dalla Epoch Ink di Santa Monica, California. I talenti artistici dello show sono Joe Pearson, Tom Tataranowicz, Chuck Patton, Brad Coombs, Young Yoon, Harry Warner, Rick Ungar, Brad Rader e Greg Davidson, mentre la produttrice è Stephanie Graziano.

Negli USA la serie è uscita in DVD nel tardo 2010 in cinque cofanetti che comprendono i primi 26 episodi.

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono elencati i principali personaggi e i doppiatori, sia in originale che in italiano:

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Nick Logan Scott McNeil Claudio Moneta
Sh'lainn Blaze Janyse Jaud Patrizia Salmoiraghi
Nema Perrera Saffron Henderson Elda Olivieri
Simon 'Fitz' Fitzpatrick Peter Kelamis Riccardo Lombardo
Jefferson Trueblood Richard Newman Mario Zucca
James Rinaker Alex Zahara Enrico Bertorelli
Ti-Yet L. Harvey Gold Vittorio Bestoso
"Walter Logan" Richard Newman Tony Fuochi
Mab Saffron Henderson Rosalba Bongiovanni
Ruck Scott McNeil Alberto Sette

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2001, Roswell Conspiracies: Aliens, Myths and Legends, è stato adattato a un videogame per PlayStation e Game Boy Color[1]. Curiosamente è avvenuto un anno esatto dopo la fine della trasmissione della serie: Il 3 luglio 2000.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]