Rolls-Royce Wraith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolls-Royce Wraith
SC06 1939 Rolls-Royce Wraith Limousine.jpg
Una Rolls-Royce Wraith Limousine
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Rolls-Royce Limited
Tipo principale berlina
Produzione dal 1938 al 1939
Sostituisce la Rolls-Royce 25/30
Sostituita da Rolls-Royce Silver Dawn
Esemplari prodotti 492[1]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 5150[1] mm
Larghezza 1870[1] mm
Passo 3450 mm
Massa 1900 kg
Altro
Assemblaggio Derby
Altre eredi Rolls-Royce Silver Wraith
Auto simili Bentley Mark V

La Wraith è stata un’autovettura costruita dalla Rolls-Royce dal 1938 al 1939 nel suo stabilimento di Derby. La casa automobilistica britannica forniva solo il telaio e le parti meccaniche, mentre la carrozzeria era a carico dell’acquirente.

Il motore era basato su quello della 25/30 ma montava una testata di tipo “cross-flow”, cioè con collettori di aspirazione da un lato della stessa e collettori di scarico dall'altro. Era un sei cilindri in linea con valvole in testa ed una cilindrata di 4257 cc.

Il cambio era manuale a quattro velocità, con la leva a destra del guidatore, sincronizzato per la seconda, terza e quarta marcia[1].

La Wraith montava sospensioni sull’avantreno a ruote indipendenti con molle elicoidali basato su quello montato sulle Packard 120, mantenendo invece sul retrotreno molle a balestra semiellittica. Gli ammortizzatori idraulici all'avantreno erano regolabili in rigidità e quest'ultima variava anche a seconda della velocità dell'auto, rendendola superiore alla sua progenitrice, la 25/30 HP, e alla pari con la Rolls-Royce Phantom III.

L'auto era ancora costruita su un telaio separato, ma quest'ultimo era ora saldato anziché rivettato. I freni a tamburo erano assistiti da un servofreno meccanico brevettato dalla Hispano-Suiza e costruito dalla Rolls-Royce su licenza. Il modello montava ruote con cerchioni di 17 pollici in genere coperto da dischi rimovibili. Un sistema idraulico di sollevamento da terra della vettura era azionato da una leva posta sotto il sedile del passeggero. La Flying Lady, la statuina che orna il tappo del radiatore di tutte le Rolls-Royce, in questo modello appare in una particolare versione inginocchiata.

L’autovettura poteva raggiungere i 137 km/h. La velocità massima dipendeva però dal tipo di carrozzeria installata dall’acquirente. In un test organizzato nell’ottobre del 1938 dalla rivista britannica The Motor, il modello impiegò 16,4 secondi per andare da 0 a 50 mph.

Nel 1938 il modello senza carrozzeria installata costava £ 1100 mentre la vettura completa £ 1700. Furono costruiti 492 esemplari.

Il 5 marzo 2013 è stato presentato al salone di Ginevra un nuovo modello di Wraith. È dotata di un propulsore V12 6,6 litri da 624 cv, rendendola la Rolls Royce più potente mai costruita. La vettura riesce ad accelerare da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi. L'apparato propulsivo viene gestito da un trasmissione ZF automatica a 8 velocità collegato con la trazione posteriore. Le sospensioni sono state tarate per diminuire il rollio e incrementare la tenuta in strada. L'interno è stato dotato dello Starlight Headliner, cioè di un tettuccio ricoperto di luci e pietre preziose che simula il cielo notturno stellato. La console centrale è dotata di inserti in legno. L'auto è stata fornita del sistema SAT, un dispositivo che, analizzando le informazioni fornite dal GPS, preseleziona la marcia e le impostazioni in base al terreno.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Anthony Bird, Ian Hallows, The Rolls-Royce Motor Car, 2002.
  2. ^ Luca Calzuola, Rolls-Royce Wraith, ufficiale! in SupercarTeam.it, 5 marzo 2013. URL consultato il 31 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili