Rolls-Royce Phantom VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rolls-Royce Phantom VI
Rolls-Royce Phantom VI Limousine.jpg
Una Rolls-Royce Phantom VI versione Limousine
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Rolls-Royce Limited
Tipo principale berlina
Produzione dal 1968 al 1991
Sostituisce la Rolls-Royce Phantom V
Sostituita da Rolls-Royce Phantom (2003)
Esemplari prodotti 374
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 6050 mm
Passo 3683 mm
Massa 2540 kg
Altro
Altre eredi Rolls-Royce Silver Seraph
Auto simili Daimler DS 420
Mercedes-Benz W100
Phantom VI looking dusty in Vienna.jpg
Una vista laterale di un modello a passo lungo.

La Phantom VI è stata un esclusivo modello di autovettura costruita dalla Rolls-Royce dal 1968 al 1991. Carrozzata dalla Mulliner Park Ward, è stato un modello molto raro prodotto in soli 374 esemplari e alcuni modelli sono stati fabbricati in versione landaulet.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Del tutto simile alla gloriosa versione precedente ristilizzata nel 1964, la Phantom VI, fu lanciata nel 1968 con l'intento di rappresentare l’evoluzione della precedente Phantom V, conservando però gli elevati standard raggiunti. Il motore V8 aveva una cilindrata di 6.230 cc, che fu portata nel 1982 a 6.750 cc. I cilindri avevano un alesaggio di 104 mm ed una corsa di 91,5 mm. L’autovettura montava due carburatori.

Nel 1979 fu introdotto un nuovo cambio automatico a tre velocità, con convertitore di coppia montato di serie, che sostituì uno a quattro rapporti, sempre automatico. Questo modello della Rolls-Royce, dotato di telaio separato, è stato prodotto dalla casa inglese fino al 1991. L’autovettura aveva installato sospensioni a ruote indipendenti con molle elicoidali sull’avantreno e a balestra semiellittica sul retrotreno. Le quattro ruote montavano freni a tamburo.

Negli anni settanta ci fu l’intenzione di lanciare una Phantom VII, basata sulla Silver Shadow, ma il progetto abortì. Nel 2003 fu commercializzata una vettura con il nome Phantom, che a volte è stata chiamata Phantom VII, soprattutto da alcuni concessionari Rolls-Royce.

Versioni speciali per la Casa reale britannica[modifica | modifica wikitesto]

La Phantom VI della Casa reale britannica, ovvero la Silver Jubilee Car. Qui è ritratta nel giorno delle nozze del principe William e Catherine Middleton (a bordo).

La regina Elisabetta II possiede due esemplari di Rolls-Royce Phantom VI; una delle due, chiamata Silver Jubilee Car, è dedicata al 25º anniversario dell’ascesa al trono (1977), l’altra è stata acquistata dalla casa reale nel 1986. Entrambe le Phantom VI montano lo stendardo dei monarchi britannici con relativo stemma. Analogamente a quanto già accade con gli stemmi dei svariati modelli di vetture della casa reale britannica, quando la regina è presente a bordo, il celebre Spirit of Ecstasy presente sulla calandra anteriore è sostituito dalla tipica statuetta di San Giorgio che sconfigge il drago e, come per tutte le vetture di stato della regina, non è prevista l'applicazione della targa.
Il primo esemplare, quello inerente alla commemorazione, fu vettura ufficiale di Stato fino al 2002, cioè fino all’acquisto di uno speciale modello Bentley,[1] appositamente realizzato per la casa reale britannica in occasione dell'anniversario di cinquant'anni anni di regno.[2]

Apparizioni nei film e nelle serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Ispettore Morse (1987-2000), Operazione Rembrandt (1995), I Simpson (1989-2010), ecc.[3].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Bentley State Limousine, di colore nero-amaranto e con il tetto completamente in vetro blindato, è un modello specifico appositamente realizzato per la famiglia reale britannica nel 2002 e quindi non esiste in commercio.
  2. ^ http://www.autogush.com/imgs/21427-Bentley-State-Limousine-34.html%7C Consultato il 26 agosto 2012.
  3. ^ La Rolls-Royce Phantom VI nei film e nelle serie televisive

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili