Roberto Di Martino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Di Martino
Roberto Di Martino.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1936 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1921-1925 Stabia ? (?)
1925-1926 Internaples 0 (0)
1926-1931 Napoli 100 (0)
1931-1932 Stabiese ? (?)
1932-1936 Cosenza ? (?)
1937-1938 Stabia ? (?)
Carriera da allenatore
1936-1937Stabia[1]
1938-1939Stabia
1940-1941Stabia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Roberto Di Martino (Castellammare di Stabia, 28 maggio 1903Castellammare di Stabia, 9 gennaio 1976) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mediano, disputò cinque tornei di massima serie con la maglia del Napoli tra il 1926 e il 1931, i primi della squadra partenopea, collezionando 100 presenze, compresa la prima partita disputata dall'appena costituita squadra, la sconfitta casalinga del 3 ottobre 1926 contro l'Inter per 3-0[2] e la prima vittoria della squadra nella massima divisione del campionato, nella gara casalinga contro la Reggiana vinta per 4-0 il 25 settembre 1927[3]. La sua militanza nella compagine partenopea fu coronata nella stagione 1929-1930 da un quinto posto in Serie A, dopo che all'esordio la squadra appena fondata era arrivata ultima nel suo girone.

Nel 1931 passò allo Stabia, allora in Prima Divisione, quindi l'anno successivo si trasferì, ritrovandovi il compagno di squadra al Napoli Biagio Zoccola, al Cosenza; aiutarono la squadra a raggiungere, nella stagione 1932-1933, la terza posizione nel proprio girone in Prima Divisione e Di Martino vi chiuse la carriera militando, dopo la riforma dei campionati, in Serie C.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stabia: 1924-1925 (girone campano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Allenatori, Il Littoriale, n. 247, 4 ottobre 1938, p. 5.
  2. ^ Mimmo Carratelli, La grande Storia del Napoli, Gianni Marchesini Editore, p. 34, ISBN 978-88-88225-19-7
  3. ^ Mimmo Carratelli, La grande Storia del Napoli, Gianni Marchesini Editore, p. 36, ISBN 978-88-88225-19-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]