Kongthap Bok Thai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Reale Esercito Thailandese)
Reale esercito thailandese
กองทัพบกไทย
(Trascrizione RTGS: Kongthap Bok Thai)
Emblem of the Royal Thai Army.svg
Emblema del Reale esercito thailandese
Descrizione generale
Attiva1874 - oggi
NazioneThailandia Thailandia
TipoEsercito
RuoloDifesa
Dimensione210.000 (stima)[1]
Quartier GeneraleThanon Ratchadamnoen Nok, Bangkok
Mottoเพื่อชาติ ศาสน์ กษัตริย์ และประชาชน
(Per la nazione, la religione, il re ed il popolo)
Colorirosso
Marciaมาร์ชกองทัพบก (marcia del Reale esercito thailandese)
Battaglie/guerreGuerra franco-siamese
prima guerra mondiale
guerra franco-thailandese
seconda guerra mondiale
guerra di Corea
guerra del Vietnam
Anniversari18 gennaio
(giorno delle Reali forze armate thailandesi)
Parte di
Stemma SMD.jpg Reali forze armate thailandesi
Reparti dipendenti
Struttura del Reale esercito Thailandese
Simboli
Bandiera del Reale esercito thailandeseFlag of the Royal Thai Army.svg
Bandiera delle Reali forze armate thailandesiRoyal Thai Army Unit Colour.svg

http://www.globalsecurity.org/military/world/thailand/army-intro.htm

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Reale esercito thailandese (in lingua thai: กองทัพบกไทย, trascrizione RTGS: Kongthap Bok Thai) è la più antica delle tre forze armate della Thailandia. Assieme alla Reale marina militare e alla Reale aeronautica militare è inserito nel Ministero della Difesa. Il quartier generale dell'esercito si trova nella strada Ratchadamnoen Nok di Bangkok.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondato ufficialmente nel 1874 come risposta alla minaccia alla sicurezza del Paese rappresentata dal trattato Bowring, firmato nel 1855 dal re Mongkut con i rappresentanti del Regno Unito, che autorizzava la libera circolazione di cittadini britannici nel territorio nazionale, nonché il libero accesso e commercio nei porti siamesi delle navi mercantili britanniche.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il comando è affidato al comandante in capo del Reale esercito thailandese (ผู้บัญชาการทหารบกไทย), che è assistito dal vice-comandante in capo, da due assistenti del comandante in capo e dal capo di stato maggiore. L'esercito thailandese è suddiviso in quattro regioni, ognuna delle quali ha un proprio comandante:

  • l'area delle province centrali e occidentali ha il quartier generale a Bangkok
  • l'area delle province nordorientali ha il quartier generale a Nakhon Ratchasima
  • l'area delle province settentrionali e nordoccidentali ha il quartier generale a Phitsanulok
  • l'area delle province meridionali ha il quartier generale a Nakhon Si Thammarat

Unità militari[modifica | modifica wikitesto]

L'esercito si compone delle seguenti unità militari:

  • 9 divisioni di fanteria (comprendenti 16 battaglioni di carri armati)
  • 1 divisione corazzata
  • 3 divisioni di cavalleria
  • 1 divisione di artiglieria da campo
  • 1 divisione di artiglieria contraerea
  • 8 battaglioni indipendenti di fanteria
  • 3 compagnie aeromobili di supporto in battaglia per le forze di terra
  • 1 dipartimento medico

Tra le forze speciali vi sono:

Mezzi di comunicazione di massa[modifica | modifica wikitesto]

Molti dei quotidiani thailandesi furono fondati negli anni delle dittature militari e buona parte di questi ha tuttora mantenuto l'impostazione editoriale originale di supporto alla causa militare. L'esercito controlla direttamente le reti radio-televisive Canale 5 e Thai Global Network, mentre ha fornito la licenza per operare la rete di Canale 7 all'azienda Bangkok Broadcasting & Television Company Limited Channel 7.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Royal Thai Army, globalsecurity.org
  2. ^ (EN) Thailand: the evolving conflict in the south Archiviato il 31 maggio 2013 in Internet Archive., crisisgroup.org
  3. ^ (EN) Bangkok Broadcasting & TV Co. Ltd Archiviato il 17 aprile 2015 in Internet Archive., g2mi.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI: (EN0000 0004 0617 5952
Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra