Rdio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rdio
URL http://www.rdio.com
Tipo di sito Streaming
Registrazione libera
Proprietario Rdio Inc.
Creato da
Lancio 3 agosto 2010
Stato attuale attivo
Slogan Discover music.

Rdio è un servizio musicale on demand che offre lo streaming di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti[senza fonte].

Dispositivi[modifica | modifica sorgente]

Presentandosi come applicazione web, Rdio è accessibile da qualsiasi dispositivo in grado di connettersi a Internet e visualizzare pagine web con contenuto HTML5, compresi i computer equipaggiati con Microsoft Windows, Mac OS X o Linux e un browser recente. È stata rilasciata l'applicazione per dispositivi mobili equipaggiati con iOS (iPod/iPhone/iPad), Android, Windows Phone e BlackBerry[1]. Rdio è inoltre disponibile, senza necessità di computer o smartphone, su diversi sistemi audio per la casa[1].

Per Microsoft Windows e Mac OS X sono disponibili applicazioni desktop[1].

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Rdio è disponibile nei seguenti Paesi[2]:

Piani tariffari[modifica | modifica sorgente]

Esistono tre diversi piani tariffari nell'offerta Rdio[3]. È disponibile un piano gratuito.

Nome Prezzo Senza pubblicità Tempo di ascolto (primi sei mesi) Tempo di ascolto Caratteristiche premium
Piano Free Gratis  ?  ?  ? X mark.svg No
Web 4,99 € al mese  ? Yes check.svgY Illimitato Yes check.svgY Illimitato X mark.svg No
Unlimited 9,99 € al mese  ? Yes check.svgY Illimitato Yes check.svgY Illimitato Yes check.svg [4]

Era originariamente previsto un abbattimento tariffario "per famiglie", ma non è stato presentato sul mercato italiano[5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Rdio - Apps, rdio.com. URL consultato il 6 aprile 2013.
  2. ^ (EN) Rdio - Availability, rdio.com. URL consultato il 6 aprile 2013.
  3. ^ (EN) Rdio - Pricing, rdio.com. URL consultato il 6 aprile 2013.
  4. ^ Compreso il supporto ai dispositivi mobili.
  5. ^ Rdio Launches First Ever Free, On-Demand Music Streaming - Without Ads, rdio.com, 6 ottobre 2011. URL consultato il 6 aprile 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]