Raut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raut
Raut.jpg
Il Raut
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
Provincia Pordenone Pordenone
Altezza 2 025 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°13′20.43″N 12°38′59.17″E / 46.222341°N 12.64977°E46.222341; 12.64977Coordinate: 46°13′20.43″N 12°38′59.17″E / 46.222341°N 12.64977°E46.222341; 12.64977
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Raut
Raut
Mappa di localizzazione: Alpi
Raut
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Alpi Carniche e della Gail
Sottosezione Prealpi Carniche
Supergruppo Catena Chiarescons-Cornaget-Resettum
Gruppo Dorsale Resettum-Raut
Codice II/C-33.III-B.7

Il monte Raut (2 025 m.s.l.m.) è una delle più alte montagne della catena delle prealpi carniche. Il suo nome, in friulano, significa rododendro. Dalla sua vetta si possono ammirare panorami spettacolari sia guardando verso le Dolomiti che verso la pianura, fino al mare. Esso domina in maniera imponente il sottostante abitato di Andreis. Sulla sommità del monte è collocata una grande croce metallica di colore rosso fuoco, alla quale è fissato il contenitore del libro di vetta.

Il monte Raut fa parte del Parco naturale delle Dolomiti Friulane.

Vie di risalita[modifica | modifica wikitesto]

Esistono cinque vie di risalita principali, di diversa difficoltà ma tutte escursionistiche, di cui tre segnate dal CAI.

Via comune (da forcella di Pala Barzana)[modifica | modifica wikitesto]

Il Raut dalla via normale nei pressi di forcella Capra

Dislivello: 1190

Segnavia: CAI 967

Partenza: forcella di Pala Barzana

È la via più breve e frequentata. Essa si sviluppa principalmente lungo i ripidi pratoni del versante sud-est del monte.

Da Pian delle Merie[modifica | modifica wikitesto]

Dislivello: 1460

Segnavia: CAI

Partenza: Pian delle Merie (Frisanco)

Si tratta di una variante più impegnativa rispetto alla via comune, nella quale si innesta dopo aver attraversato dei pratoni molto ripidi situati più ad est rispetto alla via comune.

Dal Lago di Selva[modifica | modifica wikitesto]

Dislivello: 1410

Segnavia: CAI 967

Partenza: Lago di Selva

È la via con lo sviluppo più lungo, ma anche la meno ripida e più tranquilla - anche se raggiungere in auto il Lago di Selva può risultare scomodo.

Via dei Cacciatori di Andreis[modifica | modifica wikitesto]

Dislivello: 1600

Segnavia: sentiero naturalistico Plangiaria - Albins in fase iniziale, poi occasionali bollini. È necessaria capacità di orientamento.

Partenza: Sottanzas (Andreis)

È la via più faticosa e labirintica per la conquista della vetta del Raut, ma anche la più spettacolare e remunerativa: si svolge in un ambiente selvaggio, con davanti agli occhi un costante panorama mozzafiato.

Val Susaibes (per la Cengla da la Dova)[modifica | modifica wikitesto]

Dislivello: 1600 (+ circa 100 per perdite di quota)

Segnavia: sentiero naturalistico M. Ciavac in fase iniziale, poi occasionali bollini. È necessaria capacità di orientamento.

Partenza: Sottanzas (Andreis)

È una via di risalita lunga e faticosa (anche se percorsa in discesa!), ma lo spettacolo offerto dalla selvaggia Val Susaibes ripaga ampiamente dello sforzo.