Repubblica Socialista Sovietica Lituano-Bielorussa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da RSS Lituano-Bielorussa)
Lituania-Bielorussia
Lituania-Bielorussia – Bandiera
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Socialista Sovietica Lituano-Bielorussa
Nome ufficiale (LT) Lietuvos-Baltarusijos Tarybinė Socialistinė Respublika
(BE) Літоўска-Беларуская Савецкая Сацыялістычная Рэспубліка
Lingue parlate lituano, bielorusso, polacco, russo
Capitale Vilnius (febbraio - aprile 1919)
Minsk (aprile - agosto 1919)
Smolensk (agosto 1919)
Politica
Forma di Stato Repubblica Socialista Sovietica
Forma di governo Repubblica a partito unico
Nascita 27 febbraio 1919
Fine 25 agosto 1919
Territorio e popolazione
Bacino geografico Europa nord-orientale
Territorio originale Bielorussia e Lituania
Lituania-Bielorussia - Mappa
Mappa della Lituania-Bielorussia (bordo blu) e dei confini imposti nel 1920: in giallo la Lituania, in arancione la Polonia e in verde la Bielorussia
Evoluzione storica
Preceduto da RSS Lituana
RSS Bielorussa
Succeduto da RSS Bielorussa
Lituania
Polonia
Ora parte di Bielorussia Bielorussia
Lituania Lituania

La Repubblica Socialista Sovietica Lituano-Bielorussa (RSSLB, in lituano: Lietuvos-Baltarusijos Tarybinė Socialistinė Respublika; in bielorusso: Літоўска-Беларуская Савецкая Сацыялістычная Рэспубліка; in russo: Литовско-Белорусская ССР; conosciuta anche come Lituania-Bielorussia) fu una repubblica controllata dai soviet che esistette all'interno dei territori delle moderne Bielorussia e Lituania orientale per circa sette mesi nel 1919, durante la guerra lituano-sovietica, prima che le parti occidentali fossero annesse alla Polonia e la Lituania riconosciuta indipendente col Trattato di Mosca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 1918 i tedeschi lasciarono la zona e il 2 gennaio 1919 fu dichiarata la RSS Bielorussa, che insieme alla RSS Lituana formò la RSSLB il 27 febbraio 1919.

I capi dello stato erano Kazimir Tsikhovsky (Kazimierz Cichowski, Казимир Генрихович Циховский), deputato del Comitato Centrale Esecutivo del Congresso dei Soviet, corrispondente al presidente del Parlamento, e Vincas Mickevičius-Kapsukas (Винцас Симанович Мицкявичюс-Капсукас), Primo Ministro.

La capitale era inizialmente Vilnius, ma in aprile fu spostata a Minsk, quando l'Esercito Polacco si impadronì di Vilnius nella guerra polacco-sovietica; nell'agosto la capitale fu ulteriormente spostata a Smolensk.

La RSSLB si dissolse il 25 agosto 1919, quando tutto il territorio era controllato dall'esercito della Polonia, dalla Triplice Intesa, dalla Lituania e dalla Germania.

Nel 1920, le terre della Bielorussia furono annesse alla Polonia e alla RSS Bielorussa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]