Quattro zampe a San Francisco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quattro zampe a San Francisco
Titolo originale Homeward Bound II: Lost in San Francisco
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1996
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia David R. Ellis
Produttore Barry Jossen
Fotografia Jack Conroy
Montaggio Peter E. Berger
Musiche Bruce Broughton
Interpreti e personaggi

Quattro Zampe a San Francisco (Homeward Bound II: Lost in San Francisco) è un film del 1996 diretto da David R. Ellis.

È il sequel del film In fuga a quattro zampe di Duwayne Dunham.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il cane Chance è il cucciolo di un bimbo che lo ha salvato dal canile qualche anno prima. Sebbene siano sempre stati molto amici la loro amicizia sembra raffreddarsi e Chance si spaventa quando pensa (a torto) che il bambino lo voglia abbandonare, così scappa dall'aeroporto insieme agli altri due animali di famiglia: una gatta di nome Sassy e un altro cane di nome Shadow. I tre si ritrovano a San Francisco sperduti e affamati e sono costretti ad arrangiarsi stringendo amicizia con una banda di cani randagi e lottando contro il perfido accalappiacani che da tempo li minacciava. Chance si innamora inoltre della bella Delilah e ha qualche dubbio sul tornare o meno dalla sua famiglia.

Infine decide di tornare a casa e dopo una serie di avventure ci riesce, scoprendo che lì lo aspetta ancora l'affetto del suo padroncino e Delilah che ha deciso di abbandonare la sua vita randagia per farsi adottare dalla famiglia di Chance.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema