Pubblicità Progresso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pubblicità Progresso è una fondazione istituita nel 1971[1] con lo scopo di realizzare campagne pubblicitarie distribuite gratuitamente dedicate alla soluzione di problemi morali, civili ed educativi.

È stata istituita prendendo a modello l'analoga organizzazione statunitense Advertising Council, per iniziativa dell'UPA organizzazione che coinvolse nel progetto gli altri attori del settore[2]. Il 25 giugno 2019 il consiglio della Fondazione ha eletto presidente Andrea Farinet.

Le campagne[modifica | modifica wikitesto]

  • 1971-72 - A favore della raccolta di sangue - C'è bisogno di sangue. Ora lo sai[3]. La campagna è stata realizzata dall'associazione e dall'agenzia di pubblicità McCann Erickson con la collaborazione di AVIS, Croce Rossa Italiana e Associazione Italiana Centri Trasfusionali. Lo spot, realizzato dalle case di produzione Union Film e Recta Film, vedeva protagonisti un'équipe di medici alle prese con una trasfusione di sangue su un bambino gravemente malato. Una volta finito l'intervento, uno di loro si rivolgeva alla macchina da presa spiegando la necessità delle donazioni.
  • 1973 - A difesa del verde - Il verde è tuo. Difendilo[3]. La campagna mostrava una casa dove i padroni buttavano la loro spazzatura a terra. La voce speaker partiva e diceva: In casa vostra, non vi comportereste mai così, vero?. Quando venivano mostrate le immagini di un parco inquinato da un'automobile che gettava immondizia per terra, i toni dello speaker si fanno più duri e da rimprovero: E allora perché quando andate nei prati o nei boschi, vi comportate così?! Ma i boschi e i prati sono casa vostra! Lo capite o no?!.
  • 1973 - Per il rispetto dell'opinione altrui - Rispetta chi non la pensa come te[3]. La campagna faceva vedere, in un disegno in bianco e nero, un tizio che parlava di fronte a delle sedie sopra le quali ci sono degli specchi. Al che il tizio proclama: Nessuno si è mai permesso di contraddirmi! Sono... grande!!. Un altro personaggio lo contraddice fuoricampo: Ehi, tu non sei grande, tu sei... solo!, dopodiché il personaggio protagonista alza il piede e trova un biglietto con sopra scritto lo slogan dello spot.
  • 1974 - Per la pulizia dei centri abitati[3]
  • 1974 - Contro il rumore - Combatti i rompitimpani. Puoi[3]
  • 1975 - Contro i rifiuti abbandonati[3]
  • 1976 - A favore del turismo in Italia[3]
  • 1975-76 - Contro il fumo - Chi fuma avvelena anche te. Digli di smettere[3]. L'obiettivo era di sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi ai quali vanno incontro i non fumatori quando entrano a contatto col fumo, in un tempo in cui la legge sul divieto di fumare nei locali pubblici non era stata approvata. Lo spot, realizzato dalla casa di produzione Cine 2 Videotronics, mostrava l'immagine di una sigaretta che si accendeva e veniva fumata gradualmente, accompagnata da rumori di tosse fuori campo mentre una voce speaker spiegava la problematica.
  • 1977 - A difesa dell'acqua[3]
  • 1977-78 - A difesa dei portatori di handicap[3]
  • 1978 - A tutela del patrimonio artistico[3]. Una voce speaker illustrava la problematica (furti di opere d'arte) mentre si vedeva una testa di una statua di cemento che a poco a poco si sgretolava. Una volta illustrata l'indifferenza comune, sulla colonna compaiono dei peluche con delle scimmiette, che vengono spazzate via da una mano mentre lo speaker esorta a denunciare allo scopo di difendere il patrimonio artistico italiano: Combattiamo l'indifferenza che distrugge il patrimonio artistico italiano.
  • 1980 - Per la prevenzione degli infortuni domestici[3]
  • 1980 - Comunicazione e consumi sociali[3]
  • 1981 - Per una maggiore responsabilità dei genitori - Figli si nasce genitori no[3]
  • 1982 - A tutela della salute dei figli[3]
  • 1983 - A tutela degli anziani - Adotta un nonno[3]
  • 1984 - Per la prevenzione degli incidenti domestici[3]
  • 1985 - A favore della lettura - Leggere è un piacere diverso, tutto vostro[3]
  • 1987 - Per una corretta informazione sull'AIDS - AIDS. I rapporti umani non trasmettono il virus[3]. La campagna è stata recensita positivamente come «poche parole, fondamentali, per fare chiarezza».[4] l'AIDS all'epoca stava cominciando a manifestarsi e a seminare dubbi e ansie, l'obiettivo era quindi di fornire all'opinione pubblica un'informazione corretta, di evitare l'esclusione sociale dei malati[5] e di invitare alla solidarietà con essi.[6] Lo spot riprendeva lentamente un ragazzo nudo e seduto che gradualmente alzava la testa mentre uno speaker spiegava che il virus dell'AIDS si trasmette attraverso rapporti sessuali e non rapporti umani.
  • 1987-88 - Per l'inserimento dei giovani nel lavoro - Contratto Formazione e Lavoro. Lavorando si impara[3]
  • 1988-89 - Contro il maltrattamento dei minori[3]
  • 1989 - Per una corretta informazione - L'informazione migliora la vita. Chiedi un'informazione migliore[3]
  • 1990-91 - Contro il razzismo - No al Razzismo. Sì alla tolleranza[3]
  • 1991-92 - A favore del volontariato - Volontariato. Lo straordinario di ogni giorno[3]. I filmati dell'iniziativa, prodotti dalla Gamma Films, rappresentavano un montaggio dei film basati su Superman e interpretati da Christopher Reeve al quale poi seguiva la sua discesa in una cabina telefonica SIP per togliersi il costume. Dalla storica divisa del personaggio non usciva Clark Kent, bensì persone comuni.
  • 1992-93 - Per la solidarietà verso i malati - Regala un sogno ad un malato[3]
  • 1993 - A difesa dei non vedenti - Il guaio dei non vedenti è vivere in un mondo di ciechi[3]
  • 1995-96 - Per un automiglioramento - Coltiva più interessi, è nel tuo interesse[3]. Realizzata dall'agenzia Bates Italia, la campagna è stata diffusa su tutti i mezzi di comunicazione. Lo spot, realizzato dalla casa di produzione Euphon, era ambientato in una landa desolata e vedeva protagonista un uomo (doppiato da Giorgio Melazzi) con una vanga in mano che dialogava con una voce fuori campo mentre era intento a scavare una fossa, finché le parole del misterioso interlocutore non lo incoraggiano a migliorare la propria vita. Risollevato e deciso, l'uomo spinge la vanga per terra facendo uscire l'acqua dal sottosuolo.
  • 1996-97 - Educare alla civiltà - Un gesto di civiltà. Contagio vitale[3]
  • 1999 - Il piacere di fare un buon gesto - Far bene ti fa bene[3]. Lo spot della campagna vedeva protagonista il comico Teo Teocoli, che dal finestrino della propria macchina vedeva una donna col veicolo in panne sull'autostrada. Fuori campo lo spettatore poteva sentire le esitazioni di Teocoli, indeciso se dare o meno una mano alla donna e timoroso che si potesse trattare di una messa in scena a scopo di rapina. Interrogandosi su come egli si sarebbe comportato in una situazione analoga, Teocoli tornava indietro. La voce fuori campo che recita lo slogan della campagna è quella del doppiatore Maurizio Trombini, anche speaker dei comunicati radio.
  • 2000-01 - A favore dell'alfabetizzazione informatica - Computer e inglese, chi si aggiorna cresce[3]
  • 2001-02 - Il valore dell'ascolto - Chi ascolta cresce[3]
  • 2004 - Contro i pregiudizi - E allora?[3]
  • 2006 - A favore di stili di vita più sani, Campagna Movimento[3]
  • 2007 - Contro i bambini più poveri del mondo bisogna fare di più bisogna fare tantissimo[3]
  • 2006 - Contro la pirateria informatica[3]
  • 2006 - Per promuovere la prevenzione del tumore del colon-retto Let's Screen[3]
  • 2008 - Sicurezza dovere assoluto. Diritto intoccabile. Per la prevenzione morti bianche
  • 2011 - Campagna 40 anni
  • 2012 - Donazione organi e tessuti - Tu puoi dare la vita[3]
  • 2013 - 2015 Per superare i pregiudizi sulle donne e valorizzare la diversità di genere - Punto su di te[7]
  • 2015 - 2017 - Ci riesco, campagna per la lotta contro tutti gli sprechi - ciriesco.it

Talvolta, alcune campagne sono state rinnovate negli anni successivi, come è successo con la campagna Adotta un nonno del 1983, riproposta nel 1999 e trasmessa su Mediaset nel dicembre dello stesso anno.[8]

Per alcune campagne, esistono anche dei promo RAI, come è avvenuto per la campagna sull'educazione alla civiltà nel 1996 e trasmesso su Rai Due il 2 marzo 1997.[9] Sempre in tema, sono stati fatti anche degli spot sulle giornate dedicate alle tematiche delle campagne di Pubblicità Progresso; ne è un esempio quella della giornata dell'automgilioramento, trasmesso su Rai Tre il 23 febbraio 1996[10] e su Canale 5 il 19 febbraio dello stesso anno.[11]

Alcuni spot sugli eventi promossi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - 2º festival della comunicazione sociale

Alcune campagne patrocinate del passato[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità Progresso, oltre a realizzare le sue campagne, patrocina quelle realizzate da altri enti no profit. Questo ne è un elenco, al momento incompleto:

  • 1993 - "Speriamo che sia sano", promosso dall'ASM Associazione Italiana Studio Malformazioni.[12] È stato trasmesso su Italia 7-Telenorba nel periodo 1992-1993.[13]
  • 1994 - "L'unico vero bastardo sei tu che lo abbandoni.", promossa dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane. (2 spot da 30 secondi) Girato dal punto di vista del cane, lo spot mostrava una macchina che investe un cane di cui si sentono i respiri affannosi. Mentre la voce speaker spiegava la problematica, si vedono disegnate sull'asfalto delle sagome di un cane, e in seguito anche la sagoma di un uomo, accompagnato da lugubri versi spettrali.[14][15]
  • 1995 - "I peggiori nemici dei libri sono quelli che la pensano come Hitler, Stalin e Mao Tze Tung: sai perché? Perché dire libro è come dire libero. Non farti fregare: leggi più che puoi." (1 spot da 30 secondi ed 1 spot da 45 secondi).[16][17][18] Lo spot da 30 secondi è stato trasmesso su Rai Due.
  • 1995 - Spot della FAO, trasmesso sulle reti Fininvest nell'agosto 1995.[19]
  • 1996 - Spot della FAISBI sulla spina bifida, trasmesso sulle reti Mediaset nell'aprile 1996.[20]
  • 1996 - Spot del Banco Alimentare, trasmesso sulle reti Mediaset nel luglio 1996.[21]
  • 1997 - "Chi abbandona un cane, può uccidere un uomo.", trasmesso sulle reti Mediaset nell'agosto 1997.[22]
  • 1998 - Spot promosso dall'ADMO, trasmesso su Rai Uno il 9 gennaio 1998.[23]
  • 1998 - "Chi è l'uomo? Chi è la bestia?", promossa dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane.[24] Lo spot mostrava un uomo che cammina per una strada accorgendosi di star diventando sempre più peloso. Viene mostrato in un flashback che l'individuo in questione ha abbandonato per strada il suo cane. Alla fine l'uomo si ferma ed emette un verso animalesco, a conferma dello slogan dello spot.
  • 1998 - Puliamo il mondo, trasmesso su Rai Tre nell'agosto-settembre 1998.[25]
  • 1999 - "15 maggio Giornata Nazionale del Respiro", promossa da Aipo, Federasma e Federazione Italiana Contro le Malattie Polmonari Sociali e la Tubercolosi.[26] È stato trasmesso su Rai Due il 29 aprile 1999.
  • 1999 - Spot del Fondo Amici di Paco, trasmesso sulle reti Mediaset a giugno 1999.[27]
  • 1999 - Spot per l'adozione dei cani promosso dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane, tramesso su Rai Uno nel 1999[28] e sulle reti Mediaset a dicembre dello stesso anno.[29]
  • 1999 - Spot del Consorzio Una, trasmesso su Rai Due il 4 novembre 1999.[30]
  • 2000 - Campagna per la prevenzione della SIDS, promossa dall'Associazione Semi per la SIDS[31]
  • 2001 - "La droga uccide, uccidi la droga", promossa da Fondazione Exodus[32]
  • 2001 - "Giornata dei Risvegli", promossa da Gli Amici di Luca
  • 2001 - Campagna a favore dei tatuaggi dei cani, promossa dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane e dall'Ente Nazionale Protezione Animali, trasmesso sulle reti Mediaset a dicembre 2001.[33]
  • 2002 - "Nessuna risorsa vada sprecata", promossa dall'ADMO
  • 2002 - Mimì Fiore di Cactus, trasmesso sulle reti Mediaset nel marzo 2002.[34]
  • 2002 - "Vediamoci chiaro", promossa dalla IAPB
  • 2002 - Campagna contro la fame nel mondo, promossa dalla FAO. È stata trasmessa su Rai Due il 19 maggio dello stesso anno[35].
  • 2002 - Spot contro la pena di morte promosso dalla Comunità di Sant'Egidio, trasmesso sulle reti Mediaset nel luglio 2002.[36]
  • 2002 - "Giornata dei Risvegli", promossa da Gli Amici di Luca
  • 2003 - "Contro la fame cambia la vita", promossa dal Comitato di Collegamento di Cattolici
  • 2003 - "Perché il diabete con cambi la vita", promossa dall'AGD Italia[37]
  • 2003 - Campagna contro l'abbandono degli animali, promossa dall'ENPA[38]
  • 2003 - "Giornata dei Risvegli", promossa da Gli Amici di Luca

Organismi associati[modifica | modifica wikitesto]

  • AAPI - Associazione Aziende Pubblicitarie Italiane (socio fondatore)
  • Assocom - Associazione delle imprese di comunicazione (socio fondatore)
  • FIEG - Federazione Italiana Editori Giornali (socio fondatore)
  • IAP - Istituto dell'Autodisciplina Pubblicitaria (socio fondatore)
  • Rai (socio fondatore)
  • UPA - Utenti Pubblicità Associati (socio fondatore)
  • UNICOM - Unione Nazionale Imprese di Comunicazione (socio promotore)
  • Publitalia '80 - Concessionaria di pubblicità delle reti MEDIASET (socio promotore)
  • DISCOVERY Italia (socio nuovo promotore)
  • FACEBOOK Italia (socio nuovo promotore)
  • SAN MARINO RTV (socio nuovo promotore)
  • SKY Italia (socio nuovo promotore)
  • CiAl (socio sostenitore)
  • Corepla (socio sostenitore)
  • Ricrea (socio sostenitore)
  • Gruppo CAP (socio sostenitore)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale di Pubblicità Progresso
  2. ^ Franca Guelfi, Intervista (quasi una biografia) in Franca Guelfi (a cura di), Coerenza e dispersione. Contributi su Gian Luigi Falabrino, Milano, Viennepierre, 2000
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak Le campagne di Pubblicità Progresso Archiviato il 10 febbraio 2015 in Internet Archive.
  4. ^ Alessandra Retico, Se lo slogan ci rende migliori: 35 anni di Pubblicità Progresso, 12 ottobre 2006.
  5. ^ Sociologia e ricerca sociale, Volume 16, Edizioni 46-49, Goliardica, 1995.
  6. ^ Giovanna Gadotti, Pubblicità sociale: lineamenti, esperienze e nuovi sviluppi, FrancoAngeli, 2003, ISBN 9788846428974.
  7. ^ Sito web ufficiale della campagna 2013 - Punto su di te, su puntosudite.it. URL consultato l'11 aprile 2014.
  8. ^ PUBBLICITA' E PROGRESSO | 19-12-1999 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  9. ^ 2/3/1997 - RaiDue - 2 Sequenze spot pubblicitari e promo, su youtube.com.
  10. ^ 23/2/1996 - RaiTre - Sequenza spot pubblicitari e promo, su youtube.com.
  11. ^ sequenza spot canale 5 - 19 febbraio 1996, su youtube.com.
  12. ^ Speriamo che sia sano, su www.pubblicitaprogresso.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  13. ^ TV STORYTALIA, ITALIA 7-TeleNorba - Sequenza TV Spot (Periodo 1992-1993), 21 febbraio 2016. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  14. ^ neweticaonlus, L'unico vero bastardo sei tu che lo abbandoni 1 - 1994, 15 marzo 2013. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  15. ^ neweticaonlus, L'unico vero bastardo sei tu che lo abbandoni 2 - 1994, 15 marzo 2013. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  16. ^ Il libro, su www.pubblicitaprogresso.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  17. ^ ACDL, Leggere. Pubblicità progresso, 22 settembre 2013. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  18. ^ BobFiocchiEditor, Pubblicità Progresso "Il Libro", 28 aprile 2009. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  19. ^ FAO | 06-08-1995 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  20. ^ FAISBI SPINA BIFIDA | 28-04-1 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  21. ^ FOND. BANCO ALIMENTARE | 30-07-1996 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  22. ^ LEGA NAZ. PER LA DIFESA DEL CANE | 10-08-1997 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  23. ^ Sequenza Rai1 - 09.01.1998 - spot VIAGGIO NEL COSMO 1, su youtube.com.
  24. ^ neweticaonlus, Chi è l'uomo chi è la bestia - 1998, 15 marzo 2013. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  25. ^ Sequenze R3 - Agosto e Settembre 1998, su youtube.com.
  26. ^ Canale42 - Il Ritorno, Sequenza R2 - 29 Aprile 1999 (2/3) (HD720/50p), 17 agosto 2016. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  27. ^ www.mediasetplay.mediaset.it, https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/mediafriends/ass-fondo-amici-di-paco--24-06-1999_FD00000000106453. URL consultato il 30 giugno 2020.
  28. ^ Pubblicità Progresso 1999 Contro L'Abbandono Dei Cani, su youtube.com.
  29. ^ LEGA NAZ. PER LA DIFESA DEL CANE | 19-12-1999 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  30. ^ sequenza spot raidue - 4 novembre 1999, su youtube.com.
  31. ^ Semi per la sids, su www.pubblicitaprogresso.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  32. ^ Uccidi la droga, su www.pubblicitaprogresso.org. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  33. ^ LEGA NAZ. PER LA DIFESA DEL CANE | 24-12-2001, su lempatiadiemanueledal70.altervista.org. URL consultato il 30 giugno 2020.
  34. ^ TERRE DES HOMMES | 10-03-2002 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  35. ^ R2 - 4 sequenze spot + promo - Dom 19/5/2002 (durante Star Wars, episodio IV) [Reupload], su youtube.com.
  36. ^ COMUNITA' DI SANT'EGIDIO | 21-07-2002 - Mediafriends Video. URL consultato il 30 giugno 2020.
  37. ^ AGD ITALIA, AGD ITALIA, 22 luglio 2016. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  38. ^ Marco Valenti, Anti abbandono, 17 ottobre 2007. URL consultato il 26 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]