Prunus africana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Prunus africana
Prunus africana MS 3588.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Rosales
Famiglia Rosaceae
Genere Prunus
Specie P. africana
Nomenclatura binomiale
Prunus africana
(Hook.f.) Kalkman, 1965
Sinonimi

Pygeum africanum
Hook.f.

Prunus africana (Hook.f.) Kalkman, 1965 è un albero della famiglia delle Rosacee, diffuso nell'Africa subsahariana[1][2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Albero sempreverde, alto di solito 10-25 m; con fusto cilindrico dritto e chioma fitta e rotondeggiante, ha foglie semplici, ellittiche, coriacee, lungamente picciolate e della lunghezza di 8-10 cm; i fiori sono piccoli, bianchi o color crema, raccolti in racemi ascellari lunghi 3-8 cm; i frutti sono simili alle ciliegie, di colore da rosso a bruno purpureo e con il diametro di 8-12 mm.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è diffusa negli habitat afromontani dell'Africa orientale e australe nonché in Madagascar.[1]

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Dalla corteccia di Prunus africana si estrae la pigelina, un farmaco utilizzato per la terapia della ipertrofia prostatica benigna, commercializzato con il nome di "Tadenan" o "Pygenil".[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) World Conservation Monitoring Centre 1998, Prunus africana, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2018.1, IUCN, 2017.
  2. ^ Prunus africana, in The Plant List. URL consultato il 7 agosto 2014.
  3. ^ Prunus africana, in Natural1, 2006. URL consultato il 7 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Cunningham, A.B.; Mbenkum, F.T., Sustainability of harvesting Prunus africana bark in Cameroon. A medicinal plant in international trade (PDF), in People and Plants working paper 2. Paris, UNESCO, 1993.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica