Prometeo (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prometeo
Logo
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàtrimestrale
GenereRivista di scienza e storia
SedeSegrate (MI)
EditoreArnoldo Mondadori Editore
DirettoreValerio Castronovo
CondirettorePepa Sparti
ISSN0394-1639 (WC · ACNP)
Distribuzione
cartacea
Edizione cartaceadisponibile
multimediale
Edizione digitalenon disponibile
Sito webwww.mondadori.it
 

Prometeo è una rivista italiana con cadenza trimestrale dedicata alla scienza, alla filosofia e alla storia, diretta da Valerio Castronovo ed edita da Arnoldo Mondadori Editore, fondata nel febbraio del 1983.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del primo numero di Prometeo, marzo 1983

La rivista vede la pubblicazione della sua prima edizione nel marzo del 1983[1]. Il suo stile e contenuto editoriale ha l'obiettivo di far incontrare argomenti e temi di carattere scientifico e umanistico, attraverso un dialogo di pubblicazioni redatte da studiosi provenienti da scuole e discipline differenti.

Nasce e si sviluppa grazie alla collaborazione di un comitato scientifico internazionale, che ha come direttore Valerio Castronovo, professore e storico italiano.

La rivista offre documentazione sui risultati della ricerca scientifica, sia nelle scienze umane e sociali sia in quelle fisiche e naturali.[2]

Collaborano alle sue pubblicazioni, tra gli altri, Claude Lévi-Strauss, Franco Cardini, Jacques Le Goff e Giulio Giorello.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

La rivista si compone di 10-13 saggi, che trattano temi umanistici applicati e/o in confronto con temi e argomenti scientifici e tecnologici, proponendo per ogni edizione autori specialisti differenti.

Sono presenti approfondimenti su temi e opere, alla fine della parte dedicata ai saggi degli autori, attraverso rubriche come:

  • Opere&Giorni
  • Temi&problemi
  • De Musica
  • Frammenti di esculapio
  • Itinerari
  • Pionieri
  • Dialoghi possibili
  • Cosmologie
  • Variazioni
  • Tesi&ipotesi
  • Pro&contro
  • Utopie
  • I tempi della scienza

Viene dedicata la pagina conclusiva della rivista agli autori, attraverso la pubblicazione delle loro biografie e percorsi accademici.[3]

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Fondatori e comitato scientifico[modifica | modifica wikitesto]

Hanno contribuito e lavorato ai saggi e alle pubblicazioni della rivista Prometeo i seguenti docenti e studiosi[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ OPAC SBN, su opac.sbn.it. URL consultato il 28 maggio 2018.
  2. ^ Album Mondadori 1907/2007, Arnoldo Mondadori Editore, p. 582.
  3. ^ Prometeo, 141ª ed., Arnoldo Mondadori Editore, p. 146, ISSN 0394-1639 (WC · ACNP).
  4. ^ Prometeo, 141ª ed., Arnoldo Mondadori, p. Introduzione, ISSN 0394-1639 (WC · ACNP).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]