Project Zero: Maiden of Black Water

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Project Zero: Maiden of Black Water
videogioco
Titolo originale 零 〜濡鴉ノ巫女〜
Piattaforma Wii U
Data di pubblicazione Giappone 27 settembre 2014
Flags of Canada and the United States.svg 22 ottobre 2015
Zona PAL 30 ottobre 2015
Genere Avventura dinamica
Tema survival horror
Sviluppo Koei Tecmo, Nintendo SPD
Pubblicazione Nintendo
Serie Project Zero
Modalità di gioco giocatore singolo
Distribuzione digitale Nintendo eShop
Fascia di età CERO: D
PEGI: 18
USK: 18
Preceduto da Zero: Tsukihami no kamen

Project Zero: Maiden of Black Water, in Giappone Zero: Nuregarasu no miko (零 〜濡鴉ノ巫女〜? lett. "Zero: La miko del corvo bagnato") e in Nord America Fatal Frame: Maiden of Black Water, è un videogioco d'avventura dinamica horror del 2014 per Wii U, quinto capitolo della serie Project Zero. È stato sviluppato da Koei Tecmo in collaborazione con Nintendo SPD e pubblicato in Giappone da Nintendo il 24 settembre 2014. Il gioco è stato presentato al Digital Event della Nintendo dell'E3 2015 confermando la distribuzione occidentale per il 2015, con quella europea programmata per il 30 ottobre 2015.[1] Tuttavia il gioco, come riportato da Nintendo sull'omonimo sito ufficiale, non sarà purtroppo tradotto in italiano, ma supporterà solo la lingua inglese, tedesca e francese [2].

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il primo dettaglio sul videogioco è stato rivelato da Koei Tecmo il 24 aprile 2014, e riguardava l'esclusività del titolo per Wii U.[3] Il gioco non è stato presentato all'E3 2014, bensì in una presentazione live sul sito giapponese Niconico il 17 luglio 2014,[4] in cui erano presenti il produttore Keisuke Kikuchi di Koei Tecmo e Shigeru Miyamoto di Nintendo.[5][6] Il titolo utilizza alcune caratteristiche del motore grafico di Dead or Alive 5.[7]

Il videogioco è nato intorno all'idea dell'horror giapponese, che include vecchi edifici giapponesi, l'utilizzo di una fotocamera per impressionare gli spiriti e la paura di immergersi nell'acqua. L'ambiente sarà composto da più aree, come zone montane, laghi e cimiteri, e secondo il produttore saranno presenti anche fantasmi tradizioni giapponesi che usciranno dall'acqua per afferrare il personaggio giocante. Il Wii U GamePad potrà essere usato stile fotocamera per mostrare dettagli non distinguibili sullo schermo del televisore, e potrà anche fungere da arma contro i nemici.

Personaggi giocabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Yūri Kozukata (不来方 夕莉 Kozukata Yūri?) (doppiata da Risa Taneda)[8]
È una ragazza con l'abilità di psicometria e necromanzia, alla ricerca di una sua amica scomparsa nella zona montuosa di Hikamiyama.
È una ragazza alla ricerca di sua madre, scomparsa da piccola.
È uno scrittore, amico di Yūri, che si avventura verso Hikamiyama per fare alcune ricerche per il suo nuovo libro.
È una kunoichi alla ricerca di una ragazzina scomparsa. Ayane è un personaggio della serie Dead or Alive, ed è possibile utilizzarla in una missione bonus del gioco.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco verrà distribuito in America solo in versione digitale, scaricabile quindi dal Nintendo eShop. Mentre al Gamescom 2015 che si è tenuto in Germania, è stata annunciata una Limited Edition che verrà distribuita solo in Europa. La Limited Edition sarà l'unica versione Retail del gioco facendo capire che non ci sarà una versione Standard.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sato, Fatal Frame: Maiden of Black Water To Release On October 30th In Europe, su Siliconera.com, 5 agosto 2015. URL consultato il 5 agosto 2015.
  2. ^ https://www.nintendo.it/Giochi/Wii-U/Project-Zero-Maiden-of-Black-Water-1030005.html
  3. ^ (EN) Sal Romano, New Fatal Frame announced for Wii U, su Gematsu.com. URL consultato il 17 luglio 2014.
  4. ^ (JA) Wii U「零~濡鴉ノ巫女~」が正式発表。発売日は9月27日, su 4gamer.net. URL consultato il 17 luglio 2014.
  5. ^ (JA) 「零」シリーズ最新作/「零」メディアミックス 発表会, su Nicovideo.jp, Koei Tecmo, Nintendo. URL consultato il 17 luglio 2014.
  6. ^ (EN) Sato, Fatal Frame: The Black Haired Shrine Maiden Revealed For Wii U, su Siliconera.com. URL consultato il 17 luglio 2014.
  7. ^ (EN) Sato, New Fatal Frame Game Borrows Some Technology From Dead or Alive 5, su Siliconera.com, 21 luglio 2014. URL consultato il 23 novembre 2014.
  8. ^ a b c (JA) 霊山の謎に挑む3人の主人公と、謎解きに必要な行動, su Famitsu.com. URL consultato il 27 agosto 2014.
  9. ^ (EN) Sal Romano, Dead or Alive’s Ayane playable in Fatal Frame Wii U, su Gematsu.com, 26 settembre 2014. URL consultato il 23 novembre 2014.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi