Prelude to a Kiss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prelude To A Kiss
Artista
Autore/iDuke Ellington, testi: Irving Gordon, Irving Mills
GenereJazz
Stileballad A1A2BA2, Do maj
Tempo (bpm)Medium Ballad (80-100 bpm)
Riferimento (Real Book)Real Book, pag.353; New Real Book 3, pag.294
Esecuzioni notevoli 
Pubblicazione
IncisioneBrunswick (1938), Vocalion (1938)
Data1938
Noteè uno degli standard più noti di Ellington, la cui popolarità è andata crescendo negli anni.

Prelude to a Kiss è una canzone del 1938 composta da Duke Ellington, con testo di Irving Gordon e Irving Mills.[1]

Secondo alcune fonti[1] il tema di "Prelude to a Kiss" è una rielaborazione di un'idea del sassofonista Otto Hardwick. Composta da Ellington con un occhio di riguardo al sax di Johnny Hodges, la canzone fu incisa due volte nel 1938, come pezzo strumentale e come pezzo cantato, con formazioni rispettivamente a nome di Ellington e di Hodges (quest'ultima era in realtà una selezione di musicisti dell'orchestra di Ellington, con lo stesso Duke al piano). La buona performance delle due incisioni (diciottesimo e tredicesimo in classifica) fu oscurata dal grande successo di Duke in quell'anno "I Let a Song Go Out of My Heart" che vendette più di un milione di copie.

La popolarità di questo pezzo, specialmente tra i musicisti non ha mai declinato ed è anzi cresciuta con gli anni.

Struttura e progressione armonica[modifica | modifica wikitesto]

Partendo da una tonalità iniziale di Do maggiore il brano approda a Mi maggiore nella sezione B, con un andamento spiccatamente cromatico che sottolinea le ricche armonie Ellingtoniane.

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz