Arthur Whetsol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arthur Whetsol
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Jazz
Swing
Periodo di attività musicale 1923 – 1936
Strumento tromba
Gruppo attuale Duke Ellington orchestra

Arthur Whetsol, all'anagrafe Arthur Parker Schiefe (Punta Gorda, 1905New York, 5 gennaio 1940), è stato un trombettista statunitense, noto soprattutto per la sua militanza nell'orchestra di Duke Ellington quando era ai suoi inizi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arthur Whetsol, era una amico d'infanzia di Duke Ellington e uno dei membri originale dei suoi Washingtonians.[1] Seguì Ellington a New York nel 1923 unendosi assieme a Duke al gruppo di Elmer Snowden. Un anno più tardi però abbandonò il gruppo per andare a studiare medicina alla Howard University. Tornò dopo qualche anno e fu un membro permanente dell'orchestra nel periodo 1928-1936. Nel 1937, colpito da una malattia cerebrale fu costretto a ritirarsi. Morì 3 anni dopo, poco più che trentacinquenne.[2]

Whetsol aveva un bel suono sostenuto da una tecnica non comune. Il suo stile lirico si sposava bene con i concetti musicali di Ellington che, verso la fine degli anni 1920 lo mise in evidenza in molti assoli (notevoli quelli in "Mood Indigo", "Black and Tan Fantasy" e "Black Beauty"), sfruttando il contrasto tra il suo stile e l'aggressivo ringhio jungle di Bubber Miley e in seguito di Cootie Williams. Whetsol si può osservare, in grande evidenza, nel film musicale del 1929 "Black and Tan".

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71582950 · ISNI: (EN0000 0000 2563 1248 · LCCN: (ENn80124237 · BNF: (FRcb13943953r (data)