Ponte di Varlungo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ponte di Varlungo
Ponte di varlungo 11.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàFirenze
Coordinate43°45′49.16″N 11°18′13.99″E / 43.763656°N 11.303886°E43.763656; 11.303886Coordinate: 43°45′49.16″N 11°18′13.99″E / 43.763656°N 11.303886°E43.763656; 11.303886
Dati tecnici
TipoViadotto
Materialeacciaio e cemento armato
Lunghezza375 m
Luce max.127 m
Altezza18 m
Realizzazione
ProgettistiL. Scali, Adriano Montemagni
Costruzione1979-1981
Mappa di localizzazione

Il ponte di Varlungo è il ponte sull'Arno più a monte del comune di Firenze.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte di Varlungo è un viadotto a due vie lungo 375 metri, di fattura moderna, ha un'altezza massima di 18 metri, la sua unica campata ha una luce di 127 metri. La struttura è in acciaio e cemento armato.

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Ponte di Varlungo

La realizzazione è iniziata nel 1979 per terminare nel 1981. Il progetto è opera dell'ingegner L. Scali e dell'architetto Adriano Montemagni. Il ponte è interessato a più componenti di traffico: si va dalla funzione di raccordo autostradale (Firenze Sud), al collegamento veloce con tutto il comune di Bagno a Ripoli (con Grassina e Antella in testa), al semplice attraversamento dell'Arno e, per finire, al traffico pedonale.

Tali diversità di utenza hanno influenzato il progetto nel suo complesso declinando il ponte in più sedi stradali pensate per i vari utilizzi. Una parte della struttura è quindi rappresentata da due strade soprelevate (una per senso di marcia), ad alto scorrimento, che si raccordano prima con il centro di Bagno a Ripoli (e più in generale con la zona sud di Firenze) poi, subito prima del casello autostradale di Firenze Sud, con Grassina e Antella. La seconda parte della struttura è rappresentata dalla bassa strada centrale, dedicata al traffico locale con opportune sedi dedicate al traffico pedonale. La struttura sopraelevata sostiene l'attraversamento inferiore che risulta a un'unica campata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Guerrieri, Lucia Bracci, Giancarlo Pedreschi. I ponti sull'Arno dal Falterona al mare. Firenze, Edizioni Polistampa, 1998.
  • Vedi anche la bibliografia su Firenze.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze