Pollo arrosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pollo arrosto
Max's Roasted Chicken - Evan Swigart.jpg
Origini
Luogo d'origineInternazionale Internazionale
Diffusionemondiale
Dettagli
Categoriasecondo piatto

Il pollo arrosto è un piatto diffuso in tutto il mondo. Si tratta di un pollo condito con varie spezie (a seconda del luogo) e cotto in forno oppure alla brace.

Vengono utilizzati polli che hanno più di 120 giorni di età. Sono molti i modi per prepararlo, ma tradizionalmente viene cotto con un contorno di patate.

Ricetta[modifica | modifica wikitesto]

Prima della cottura[modifica | modifica wikitesto]

La più semplice e tradizionale ricetta italiana prevede il preparare un trito di sale grosso, aglio e erbe aromatiche, tipicamente rosmarino, salvia, origano ed alloro; altre erbe (o anche meno erbe, a seconda della disponibilità) sono consentite e vanno a gusto e tradizioni locali. Fatto ciò, in una pirofila ungere il pollo intero, privato delle interiora, con dell'olio extravergine di oliva e cospargerlo con il trito di spezie sia all'esterno, sia all'interno. Spesso si usa farcire il pollo con del limone, in parecchie ricette è previsto abbondante pepe.

La cottura[modifica | modifica wikitesto]

Per una cottura ottimale sarebbe meglio lasciare la pelle del pollo, che rilasciando durante la cottura il suo grasso, contribuisce ad un risultato finale migliore. Una volta condito con le spezie, infornarlo a 200° per un'ora in forno non ventilato. Girare il pollo a metà cottura e napparlo spesso col proprio liquido di cottura per evitare che la carne si secchii.

Polli arrosto

Nelle Rosticcerie vengono venduti i polli al girarrosto, preparati in un forno elettrico con un numero variabile di spiedi su cui sono infilzati i polli stessi che cuociono uniformemente girando su se stessi. Questo tipo di preparazione è venduto anche nei supermercati ed è molto diffuso in Italia.

Variante con patate[modifica | modifica wikitesto]

A seconda del tipo di patate che si scelgono per accompagnare questo piatto, varia la cottura che queste richiedono: ad esempio, sarebbe più saggio far cuocere le patate novelle insieme al pollo, in quanto cuociono più lentamente, mentre aggiungere altri tipi di patate a metà cottura se richiedono tempi minori.

Pollo alla brace[modifica | modifica wikitesto]

Prima della cottura[modifica | modifica wikitesto]

Una volta pulito il pollo, metterlo a marinare in una salsa preparata con limone, olio extravergine di oliva e spezie varie a scelta come sale, pepe, rosmarino per un'ora circa.[1] È molto importante prestare attenzione al recipiente che viene utilizzato per la marinatura: bisogna infatti stare attenti a non utilizzare prodotti in materiali come plastica o metallo, in quanto l'acidità del succo di limone in questo caso, dell'aceto in altri, potrebbe corrodere i materiali causando il rilascio di materiali tossici. È meglio quindi scegliere recipienti in vetro e simili, più resistenti.

La cottura[modifica | modifica wikitesto]

La cottura deve essere effettuata con un barbecue, posizionando la griglia a circa 30 cm dalla brace. Il pollo deve cuocere inizialmente a quest'altezza per circa mezz'ora, poi a distanza più ravvicinata per un quarto d'ora. La carne deve anche essere rigirata spesso e frequentemente unta con un rametto di rosmarino intinto nella salsa in precedenza utilizzata per la marinatura.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pollo alla brace, su cucinare.meglio.it. URL consultato il 10 dicembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4321088-0
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina