Carne di pollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Polli pronti per la vendita a Mazatlan, Messico

La carne di pollo è la carne ricavata dalla macellazione del pollo.

Produzione e consumo[modifica | modifica wikitesto]

La carne di pollo è il secondo tipo di carne più consumata al mondo e rappresenta circa il 35% della produzione di carne mondiale, preceduta solo dalla carne di maiale. I maggiori produttori di carne di pollo sono nell'ordine gli Stati Uniti d’America, la Cina, l'Unione Europea e il Brasile.[1] Per il consumo di carne di pollo non esistono divieti da parte delle maggiori religioni, ad eccezione di alcune correnti dell'induismo che sono strettamente vegetariane.[2]

Tagli della carne[modifica | modifica wikitesto]

Le parti commestibili dell'animale sono costituite da: testa (comprendente le creste e i bargigli), collo, petto, ali, cosce, sovracosce e zampe, a cui si aggiungono le frattaglie. Le parti più consumate sono costituite da petto, cosce, sovracosce e ali. Le zampe venivano usate per fare il brodo, mentre creste, bargigli e collo erano usate per preparare ragù e intingoli; il consumo di queste parti oggi è caduto in disuso. Le frattaglie destinate al consumo sono costituite da fegato, cuore e stomaco.[3]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La carne di pollo è una carne bianca, molto digeribile e povera di calorie e grassi. La parte più ricca di grassi è la pelle, che va eliminata se si desidera mangiare una carne più magra.

Valori nutritivi[modifica | modifica wikitesto]

La carne di pollo è priva di zuccheri, mentre la percentuale di proteine e grassi varia a seconda del taglio. Per una porzione di 100 grammi di carne cruda (che apporta mediamente 110 Kcal), la coscia contiene il 18,9% di proteine e il 3,82% di grassi, le ali il 22% di proteine e il 3,54% di grassi, il petto il 21,2% di proteine e il 2,60% di grassi.[4][5]

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Il pollo può essere cucinato in vari modi: arrosto (generalmente alla brace o allo spiedo), fritto, al forno o bollito. Il petto di pollo viene molto utilizzato opportunamente affettato: fritto direttamente, infarinato, impanato o trattato come piccata. La carne sminuzzata può essere usata per preparare l'insalata di pollo. Con la carne di pollo tritata si possono preparare polpette o hamburger.[6] La carne di pollo è molto utilizzata nella cucina asiatica.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Principali produttori di carne di pollo - anno 2018
Nazione Produzione
(tonnellate)
Stati Uniti Stati Uniti 19.568.042
Brasile Brasile 14.914.563
Cina Cina 13.957.911
Russia Russia 4.543.002
India India 3.590.525
Messico Messico 3.338.372
Indonesia Indonesia 2.544.105
Giappone Giappone 2.250.347
Iran Iran 2.187.068
Turchia Turchia 2.156.671
Argentina Argentina 2.069.160
Malaysia Malaysia 1.766.369
Sudafrica Sudafrica 1.754.562
Regno Unito Regno Unito 1.750.000
Birmania Birmania 1.728.947
Thailandia Thailandia 1.726.881
Colombia Colombia 1.592.830
Perù Perù 1.581.767
Polonia Polonia 1.474.064
Spagna Spagna 1.411.312
Fonte:
UN Food and Agriculture Organization (FAO)
[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàNDL (ENJA00565364
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina