Forno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Forno (disambigua).
Un forno a legna con dentro una pizza in cottura

Il forno è una costruzione, generalmente una camera, dove viene raccolto del calore, generato tramite la combustione di legna o elettricamente. Il forno è utilizzato per scaldare solidi o liquidi e trova applicazione in ambito domestico (per la cottura degli alimenti crudi), artigianale (ad esempio per la produzione di ceramiche artistiche o manufatti in vetro) e industriale (ad esempio nella metallurgia e nell'industria chimica).

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Antica miniatura greca che rappresenta un panettiere e un forno
Tradizionale forno eoliano da cottura

L'oggetto o il prodotto da trattare è immesso nel forno per ricevere il calore. Il calore proviene da una fonte annessa alle pareti interne del forno e può essere trasferito per circolazione forzata d'aria, per convezione naturale, per conduzione termica o per irraggiamento. La fonte d'energia per fornire calore all'interno del forno può essere:

Nei casi di forni a combustibile è presente un camino per consentire la fuoriuscita dei gas combusti.

Il rivestimento dei forni è fatto in materiale refrattario per resistere alle alte temperature e trattenere a lungo il calore per poi rilasciarlo lentamente anche dopo che il forno è stato spento.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

I principali tipi di forno sono:

  • Forno a combustione, nei quali il calore necessario proviene dalla combustione di un combustibile[1]
    • Forno a gas: utilizzato in cucina per la cottura dei cibi, funziona con un bruciatore a gas infiammabile che deve essere innescato manualmente
    • Forno a legna: forno usato per la cottura, che impiega come combustibile la legna
  • Forno elettrico: utilizzato in cucina per la cottura dei cibi, funziona con l'elettricità convertita in calore tramite resistenze. Altri tipi di forno elettrico sono quello a muffola, ad arco e ad induzione, quest'ultimi tre utilizzati in ambito lavorativo.
  • Forno ventilato o forno a convezione: utilizzato in cucina per la cottura dei cibi, funziona con un ventilatore che diffonde aria calda in tutto l'interno.
  • Forno a microonde: forno da cucina in cui la cottura del cibo è principalmente dovuto all'effetto riscaldante delle microonde.
  • Forno a induzione: apparecchiatura utilizzata in ambito industriale per la fusione dei metalli, che basa il proprio funzionamento sull'effetto Joule.
  • Forno solare: dispositivo in grado di concentrare la luce del sole utilizzata per fini alimentari
  • Forno metallurgico: in grado di raggiungere temperature tali da poter fondere vari tipi di metalli.
  • Cubilotto o forno a cupola: impiegato nelle fonderie per fondere la ghisa.
  • Forno Martin-Siemens: impiegato per la fusione dei metalli, usato nelle acciaierie e nelle fonderie.
  • Forno elettrico ad arco: utilizzato in metallurgia per la produzione dell'acciaio a partire dal rottame.
  • Forno Hoffmann: utilizzato per la cottura dei laterizi
  • Forno Gill: utilizzato per separare lo zolfo dal minerale greggio
  • Forno combinato: dispositivo che abbina alla funzione di cottura a vapore, la cottura a convezione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guadagni, p. 492.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 25821 · LCCN (ENsh85052511 · GND (DE4004148-7