Piergiorgio Di Cara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Piergiorgio Di Cara (Palermo, 1967) è uno scrittore, sceneggiatore e poliziotto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in scienze politiche all'Università di Palermo. Entra nella Polizia di Stato nel 1993 lavorando alla Squadra Mobile di Palermo e in Calabria, nella Locride, dove dirige la sezione operativa di Siderno del Reparto prevenzione crimine. Diventa commissario nel 2002 e presta servizio alla questura di Palermo.

Ha vinto tre edizioni del Premio Orme Gialle a Pontedera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Cammina, stronzo. Sbirri a Palermo, Roma, DeriveApprodi, 2000, ISBN 88-87423-32-6. / Palermo, il Palindromo, 2014, ISBN 978-88-98447-10-7
  • Piergiorgio Di Cara, Il ragazzo dai capelli rossi, Carlo Lucarelli; Luigi Bernardi, Bologna, Zona, 2007, ISBN 978-88-89702-82-6.
  • Il Sommozzatore, in Omissis, Torino, Einaudi, 2007.
  • Febbraio freddo boia, in Porco killer, Morganti, 2007.
  • Deve morire lo sbirro, in La legge dei figli, Meridiano Zero, 2007.
  • È bella la città di notte, dedicato alla memoria del giudice Paolo Borsellino e degli agenti della sua scorta, nell'antologia Notturni palermitani, il Palindromo 2016, ISBN 978-88-98447-19-0.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Docufiction[modifica | modifica wikitesto]

fiction: (2010) "Crimini 2", "Mork & Mindy"; soggetto Piergiorgio Di Cara; sceneggiatura Luca Rossi, Piergiorgio Di Cara; (2011) "Il Segreto Dell'Acqua"; soggetto di serie; sceneggiatura 4ª puntata "la natività"; (2011) "Ho sposato uno sbirro 2"; consulente editoriale; (2011) "Che dio ci aiuti"; consulente editoriale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79186081 · ISNI (EN0000 0000 8019 647X · SBN IT\ICCU\PALV\052374 · LCCN (ENnb2002071359 · GND (DE129265063 · BNF (FRcb14492394r (data)