Penne nere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Penne nere
Penne nere (film 1952), Guido Celano e Marcello Mastroianni.png
Marcello Mastroianni (a sin.) e Guido Celano in una scena del film
Titolo originalePenne nere
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1952
Durata95 min
Rapporto1,37:1
Generedrammatico, guerra
RegiaOreste Biancoli
SoggettoOreste Biancoli, Giuseppe Driussi
SceneggiaturaGiuseppe Berto, Oreste Biancoli, Paola Ojetti, Alberto Albani Barbieri, Salvator Gotta
Casa di produzioneMander Film, Sirio Film
Distribuzione in italianoMander Film
FotografiaFernando Risi
MontaggioAdriana Novelli
MusicheFrancesco Mander, diretta da Franco Ferrara
ScenografiaOttavio Scotti
TruccoGiovanni Ranieri
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Penne nere è un film del 1952 diretto da Oreste Biancoli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due giovani, Pieri Cossutti e Gemma Vianello, vivono il loro amore nel paese di Stella, un borgo alpino posto accanto a una grande diga, non molto distante dal confine tra Italia e Austria. La seconda guerra mondiale provoca il richiamo alle armi di Pieri e di suo fratello Olinto, che deve lasciare la moglie e il piccolo figlio. Durante un bombardamento muore il padre di Gemma, che a quel punto viene accolta nella casa dei Cossutti.

Al momento dell'armistizio dell'8 settembre, Pieri ed Olinto sono in Albania, da dove – con altri soldati italiani che si rifiutano di arrendersi ai tedeschi - iniziano una lunga marcia per rientrare in patria. Tra gli stenti, il gruppo via via si riduce e anche Olinto muore.

Pieri e pochi altri arrivano a Stella e riescono a impedire, con coraggio, che i tedeschi facciano saltare la grande diga. Gemma è ferita e Pieri decide di sposarla in punto di morte. La donna però, contro ogni previsione, si riprende e i due vivranno finalmente la loro compiuta storia d'amore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema