Pachyneuridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pachyneuridae
Immagine di Pachyneuridae mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Diptera
Sottordine Nematocera
Infraordine Bibionomorpha
Superfamiglia Pachyneuroidea
Rohdendorf, 1946
Famiglia Pachyneuridae
Handlirsch, 1908
Generi

Pachyneuridae Handlirsch, 1908, è una piccola famiglia di insetti dell'ordine dei Ditteri (Nematocera: Bibionomorpha) comprendente solo cinque specie. È l'unica famiglia compresa nella superfamiglia Pachyneuroidea Rohdendorf, 1946. Alcuni caratteri strutturali della base dell'ala fanno ritenere che si tratti di un gruppo relitto di ditteri presenti sulla Terra dal Permiano.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Gli adulti hanno il corpo simile a quello di una zanzara, esile e delicato, con lunghe ali e lunghe zampe. Il capo è libero, piccolo rispetto al resto del corpo, provvisto di tre ocelli e di due occhi di forma emisferica. Le antenne sono composte da 17-17 articoli e sono in genere più brevi del torace. Il torace è corto e convesso, privo di sutura trasversa e provvisto di lunghe setole dorsocentrali[1].

Le ali sono ben sviluppate. La ramificazione della radio differenzia il genere Pachyneura dagli altri tre generi, Cramptomyia, Haruka e Pesgratospes: in Pachyneura termina con quattro ramificazioni (R1, R2, R3 e R4+5) ed è priva di vene trasverse radiali, negli altri generi termina invece in tre rami terminali (R1, R2+3 e R4+5) con una vena trasversa radiale che connette R2+3 a R4+5. La vena trasversa r-m, inoltre, parte dal settore radiale (Rs) in corrispondenza della sua biforcazione in R2+3 e R4+5, facendo apparire una croce nel sistema di venature.

Le larve vivono nel legno marcescente.

Nervature alari in Pachyneura. Pt: pterostigma; C: costa; Sc: subcosta; R: radio; Rs: settore radiale; M: media; Cu: cubito; A: anale; h: omerale; r-m: radio-mediale; m-cu: medio-cubitale.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

L'inquadramento sistematico di questi ditteri è stato oggetto di varie revisioni. ROHDENDORF et al. (1974) includeva le cinque specie relitte della famiglia Pachyneuridae nella superfamiglia Pachyneuridea, inquadrandola nell'infraordine Tipulomorpha[2]. Nettamente diversa era l'interpretazione di STEYSKAL (1974), includeva la superfamiglia Pachyneuroidea nell'infraordine Bibionomorpha[3]. I Pachyneuroidea sensu Steyskal, tuttavia, comprendevano anche le famiglie Perissommatidae e Axymyiidae, che attualmente hanno invece differenti collocazioni. WOOD & BORKENT (1989) spostarono le famiglie Axymyiidae e Perissomatidae in differenti infraordini (rispettivamente Axymyiomorpha e Psychodomorpha), lasciando perciò la superfamiglia Pachyneuroidea, con i soli Pachyneuridae, nell'infraordine Bibionomorpha[4].

La collocazione dei Pachyneuroidea nell'ambito dei Bibionomorpha è oggi largamente condivisa, mentre sussistono ancora due differenti orientamenti in merito alla suddivisione della superfamiglia.

L'orientamento meno ricorrente è quello di suddividere la superfamiglia in due famiglie:

  • Pachyneuridae sensu stricto, comprendente l'unico genere Pachyneura (due specie).
  • Cramptonomyiidae, comprendente tre generi monospecifici: Cramptonomyia, Haruka e Pergratospes.

L'orientamento più diffuso fa capo alla suddivisione di WOOD & BORKENT (1989), che include la famiglia Cramptonomyiidae in Pachyneuridae. Diverse fonti distinguono all'interno dei Pachyneuridae i generi Cramptonomyia, Haruka e Pergratospes in un raggruppamento al rango di sottofamiglia, con il nome Cramptonomyiinae Wood, 1981[5]; va però specificato non è contemplata una suddivisione dicotomica che vedrebbe il genere Pachyneura incluso nella sottofamiglia Pachyneurinae: il taxon Pachyneurinae è infatti citato in letteratura solo nelle vecchie pubblicazioni, mentre non compare nelle pubblicazioni più recenti e nelle banche dati tassonomiche.

Adottando la classificazione di WOOD & BORKENT (1989), la famiglia risulta perciò composta da cinque specie esistenti, ripartite in quattro generi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si veda la sezione Torace nella voce Diptera.
  2. ^ Boris B. Rohdendorf, Brian Hocking, Harold Oldroyd, George E. Ball, The Historical Development of Diptera, University of Alberta, 1974, pp. 35-37, ISBN 0-88864-003-X. (in inglese).
  3. ^ G.C. Steyskal, Recent advances in the primary classification of the Diptera, in Annals of Entomological Society of America, vol. 67, 1974, pp. 513-517.
  4. ^ D.M. Wood, A. Borkent. Phylogeny and classification of the Nematocera in J.F. McAlpine et al. (a cura di) Manual of Nearctic Diptera Vol. 1. Ottawa, Agriculture Canada Monograph, 1989. 1371-1395.
  5. ^ (EN) Wood, 1981, BDWD Nomenclator Detail Record - Cramptomiinae, in  BDWD, BioSystematic Database of World Diptera, Systema Dipterorum, Natural History Museum of Denmark, University of Copenaghen, 2009. URL consultato il 13-08-2009.
  6. ^ Fabio Stoch, Family Pachyneuridae, in Checklist of the Italian fauna online version 2.0, 2003. URL consultato il 30-12-2008.
  7. ^ (EN) Taxon details: Pachyneura fasciata, in Fauna Europaea version 2.6.2, Fauna Europaea Web Service, 2013. URL consultato il 30-12-2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi