Evocoa chilensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Evocoa chilensis
Immagine di Evocoa chilensis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Diptera
Sottordine Brachycera
Infraordine Muscomorpha
Superfamiglia Asiloidea
Famiglia Evocoidae
Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003
Genere Evocoa
(Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003)
Specie E. chilensis
Nomenclatura binomiale
Evocoa chilensis
(Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003)
Sinonimi

Ocoa chilensis
Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003

Evocoa chilensis (Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003), è un insetto dell'ordine dei ditteri (Brachycera: Muscomorpha), endemico del Cile. La specie è l'unica compresa nel genere Evocoa (Yeates, Irwin & Wiegmann, 2003) e nella famiglia Evocoidae, definita dagli stessi autori.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'adulto è morfologicamente affine a quello dei Therevidae e si presenta come un insetto di piccole dimensioni, dal corpo esile e allungato. Il capo è provvisto di grandi occhi, antenne di tipo aristato, con flagello globoso portante uno stilo filiforme. Il torace è corto e convesso, più grosso sia del capo sia dell'addome. L'addome è sottile e cilindrico, marcatamente allungato. Le zampe sono molto lunghe e sottili, con tarsi provvisti di pulvilli e empodio. Le ali sono strette, più brevi dell'addome e si distinguono da quelle dei Therevidae per l'assenza del ramo M3.

Gli stadi giovanili sono sconosciuti.

Filogenesi e sistematica[modifica | modifica wikitesto]

La specie, di recente classificazione, è stata descritta nel 2003 da Yeates, Irwin e Wiegamann con l'originario nome di Ocoa chilensis e inclusa in una famiglia indipendente, Ocoidae, fra i Brachiceri inferiori. Successivamente, nel 2006, gli stessi Autori rinominarono specie genere e famiglia con l'attuale denominazione. Pur non essendo contemplata nella sistematica tradizionale, a causa della recente descrizione, la famiglia si colloca nel raggruppamento artificiale degli Orthorrhapha per la sua stretta correlazione con i Therevidae.

Dal punto di vista filogenetico, la specie fa parte del clade dei "Terevoidi", ovvero del gruppo di Asiloidea rappresentato dalla vecchia famiglia dei Therevidae sensu lato, scorporata in tempi più o meno recenti in più famiglie. All'analisi cladistica molecolare basata sulla sequenza nucleotidica del RNA ribosomiale 28S, Evocoa chilensis presenterebbe una specificità tale da costituire una linea divergente dal clade Therevidae + Scenopinidae e distinta dal ramo primitivo degli Apsilocephalidae. YEATES et al. collocano perciò questa specie in un clade proprio[1]:

 Terevoidi[2] 
 

Apsilocephalidae


 
 

Evocoidae


 
 

Therevidae


 

Scenopinidae





L'appartenenza ad una linea distinta sia dagli Apsilocephalidae, sia dai Therevidae e dagli Scenopinidae, giustifica pertanto la trattazione, secondo Yeates et al., al rango di famiglia, inquadrata come quelle affini nell'ambito degli Asiloidea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Brian M. Wiegmann, David K. Yeates, Brachycera, The Tree of Life Web Project, 2007. URL consultato il 18-07-2009.
  2. ^ Il termine Therevoid, privo di identità tassonomica, è usato sovente dai ditterologi per indicare genericamente i brachiceri inferiori affini morfologicamente e filogeneticamente ai Therevidae sensu stricto (stiletto flies).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi