Orgetorige

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orgetorige

Orgetorige (... – 61 a.C.) è stato un principe e condottiero gallo, capo della tribù celtica degli elvezi (stanziata in Svizzera e nella Germania del sud).

Nel 61 a.C. pianificò la migrazione del suo popolo nella Gallia (odierna Francia). Cospirò con il gallo Dumnorige degli edui, a cui diede in sposa la figlia, e con Castico dei sequani per prendere ognuno il potere assoluto nelle rispettive tribù e per regnare insieme sulla Gallia. Scoperto il complotto, gli elvezi tentarono di processarlo, ma lui si mosse in armi con circa 10.000 uomini. Alla fine morì, forse per sua stessa mano. Gli elvezi tentarono comunque di migrare in Gallia nel 58 a.C., ma furono respinti e massacrati dal proconsole romano della Gallia Narbonese, Gallia Cisalpina e Illirico Gaio Giulio Cesare.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]