Niccolò Galli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Niccolò Galli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
1993-1994 Torino
1994-1995 Parma
1995-1999 Fiorentina
1999-2000 Arsenal
2000-2001 Bologna
Squadre di club1
2000-2001 Bologna 1 (0)
Nazionale
1999 Italia Italia U-16 1 (0)
2000-2001 Italia Italia U-17 5 (1)
2000 Italia Italia U-18 3 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 agosto 2008

Niccolò Galli (Firenze, 22 maggio 1983Bologna, 9 febbraio 2001) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore. È deceduto a 17 anni in un incidente stradale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'ex portiere Giovanni Galli, debuttò nelle giovanili del Torino nel 1993 e l'anno successivo vestì la maglia del Parma. Nel 1995 iniziò a giocare nelle giovanili della Fiorentina, dove mise subito in mostra le sue doti di difensore. Nel 1999 l'Arsenal lo portò a Londra, dove vinse con le giovanili dei Gunners sia il Campionato Under-17 che la Coppa d'Inghilterra Under-18.

La nostalgia di casa lo fece tornare[senza fonte] in Italia nel settembre del 2000, quando passò in prestito al Bologna. Debuttò in Serie A il 1º ottobre, entrando in campo all'83' della gara valida per la prima giornata del campionato 2000-2001 contro la Roma, persa 2-0 dal Bologna.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio del 2001 disputò con la Nazionale Under-18 la Coppa Meridian.

La morte[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2001, mentre tornava a casa dopo l'allenamento, morì in un incidente in motorino vicino al centro tecnico del Bologna, perdendo il controllo del mezzo e sbattendo contro un guard rail in manutenzione, dove era stato lasciato un tubo d'acciaio in posizione pericolosa[1].

Nel 2007 il Tribunale di Bologna ha condannato in primo grado per omicidio colposo un funzionario della Coop. Costruzioni (1 anno e 4 mesi di reclusione), il responsabile dell'ufficio manutenzione stradale del Comune (10 mesi e 29 giorni) e un tecnico dello stesso ufficio (6 mesi e mezzo); nel marzo del 2011, in appello, il procedimento è stato dichiarato estinto per intervenuta prescrizione[2].

Il Bologna ha deciso di ritirare la maglia numero 27 da lui indossata e di dare il suo nome al Centro Tecnico di Casteldebole.Diversi tornei in Italia portano il suo nome.[senza fonte]Fabio Quagliarella, attaccante della Sampdoria, nonché suo compagno di nazionale giovanile, gioca con la maglia numero 27 proprio in suo onore, numero che (quando possibile) utilizza anche in Nazionale maggiore[3].

Fondazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua morte il padre Giovanni ha costituito la Fondazione Niccolò Galli ONLUS che si occupa di raccogliere fondi per scopi filantropici, quali eventi, partecipazioni di sostegno e un memorial giovanile, anch'esso intitolato a Niccolò Galli, di notevole importanza nel settore calcistico.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «La morte di Galli non fu una fatalità» Il giovane calciatore mor ì contro un guardrail senza protezione. Il Pm chiede 4 rinvii a g iudizio, in www.unita.it, 14 dicembre 2003. URL consultato il 26 agosto 2013.
  2. ^ La morte del giovane Niccolò Galli tre assolti per prescrizione, in www.repubblica.it, 18 marzo 2011. URL consultato il 26 agosto 2013.
  3. ^ A Quagliarella la maglia 27, solonapoli.com, 2 giugno 2009..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]