Muzio Gallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Muzio Gallo
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato21 aprile 1721 ad Osimo
Ordinato diacono22 settembre 1770
Nominato vescovo14 febbraio 1785 da papa Pio VI
Consacrato vescovo17 aprile 1785 dal cardinale Francesco Saverio de Zelada
Creato cardinale14 febbraio 1785 da papa Pio VI
Deceduto13 dicembre 1801 (80 anni) a Viterbo
 

Muzio Gallo (Osimo, 21 aprile 1721Viterbo, 13 dicembre 1801) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò alle Pontificia Accademia dei Nobili Ecclesiastici dal 1743 e conseguì la laurea in utroque iure all'Università della Sapienza. Fu poi governatore di Osimo, segretario del Sacro Collegio e segretario delle Congregazioni Concistoriale e dei Riti. Il 22 settembre 1770 ricevette il diaconato, ma non si conosce la data della sua ordinazione sacerdotale.

Papa Pio VI lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 14 febbraio 1785. L'11 aprile dello stesso anno ricevette il titolo di Sant'Anastasia.

Lo stesso giorno della sua nomina cardinalizia fu nominato anche vescovo di Viterbo e Tuscania e fu consacrato il 17 aprile dello stesso anno dal cardinale Francesco Saverio de Zelada.

Non partecipò al conclave del 1799-1800, che elesse papa Pio VII.

Morì a Viterbo all'età di 80 anni e fu sepolto nella cattedrale.

Due piatti in argento dorato, con lo stemma del cardinale Muzio Gallo - opera dell'argentiere Vincenzo Belli - si conservano nel Tesoro di San Pietro, in Vaticano

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La sepoltura del cardinale nella sagrestia del duomo di Viterbo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89093277