Museo nazionale danese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo nazionale danese
Nationalmuseets segl 1893.png
Nationalmuseet kbh.jpg
Ubicazione
Stato Danimarca Danimarca
Località Copenaghen
Indirizzo Frederiksholms Kanal 12
Caratteristiche
Tipo Storico
Direttore Per Kristian Madsen
Sito web

Coordinate: 55°40′29″N 12°34′29″E / 55.674722°N 12.574722°E55.674722; 12.574722

Il Museo nazionale danese è un centro di conservazione dedicato alla storia della civiltà danese messa a confronto con altre civiltà e si trova a Copenaghen.

L'edificio[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo rococò edificato nel 1743-44 da Nicolai Eigtved come abitazione di Federico V.

Le collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Il piano terra mostra reperti dalla preistoria fino circa al 1000. Affascinante è la sala delle rune, che riporta diversi sassoni con sopra incise le rune, appunto. Si prosegue con armi, monili, imbarcazioni, spaccati e ricostruzioni di villaggi e via dicendo. Al primo piano, invece, c'è la sezione dedicata al medioevo-rinascimento.

Al secondo piano c'è la sezione che copre il periodo dal '600 al 2000. È molto ben fatta, grazie a un percorso che mostra ricostruzioni di stanze e case tipiche di ogni epoca, gli oggetti della vita quotidiana della gente comune, la storia dei grandi personaggi, passando attraverso i vari sovrani, l'occupazione nazista della seconda guerra mondiale, il boom tecnologico e via dicendo. Si articola in sei sezioni.

Preistoria danese[modifica | modifica wikitesto]

Figura maschile in legno di quercia. 600 a.C.

Tra i pezzi esposti più noti figurano il Carro solare di Trundholm, il Calderone di Gundestrup, i resti della Ragazza di Egtved, l'idolo di Broddenbjerg, l'arco di Holmegaard, l'Epitaffio di Sicilo.

Medioevo danese[modifica | modifica wikitesto]

Tra i pezzi esposti più noti figurano i Corni d'oro di Gallehus e una ricca collezione di pietre runiche, tra cui la pietra runica di Snoldelev, la pietra runica di Tryggevælde e la pietra runica DR 216 di Tirsted

Danimarca dal Rinascimento al 1830[modifica | modifica wikitesto]

Egitto ed antichità classiche[modifica | modifica wikitesto]

Collezione etnografica[modifica | modifica wikitesto]

I popoli della terra[modifica | modifica wikitesto]

Gabinetto numismatico[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN169025484 · ISNI: (EN0000 0001 2254 6512 · GND: (DE1008218-9 · BNF: (FRcb118829698 (data)