Monveso di Forzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monveso di Forzo
Monveso di Forzo.JPG
Il monte visto salendo al Bivacco Gino Revelli. La montagna sulla sinistra è la Roccia Azzurra.
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
Valle d'Aosta Valle d'Aosta
ProvinciaTorino Torino
Valle d'Aosta Valle d'Aosta
Altezza3 322 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate45°32′16.98″N 7°24′59.72″E / 45.53805°N 7.41659°E45.53805; 7.41659Coordinate: 45°32′16.98″N 7°24′59.72″E / 45.53805°N 7.41659°E45.53805; 7.41659
Data prima ascensione7 agosto 1867
Autore/i prima ascensioneMartino Baretti con la guida Giulio Rastoldo, detto Egidio[1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monveso di Forzo
Monveso di Forzo
Mappa di localizzazione: Alpi
Monveso di Forzo
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Graie
SottosezioneAlpi del Gran Paradiso
SupergruppoMassiccio del Gran Paradiso
GruppoGruppo Sengie-Chardonney
SottogruppoNodo delle Sengie
CodiceI/B-7.IV-A.4.a

Il Monveso di Forzo (3.322 m s.l.m.) è una montagna del Massiccio del Gran Paradiso nelle Alpi Graie. Si trova tra il Piemonte e la Valle d'Aosta.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dal versante valdostano la montagna è collocata sopra la Valleille (laterale della Val di Cogne) e sopra il Ghiacciaio delle Sengie. Dal versante piemontese sovrasta il Vallone di Forzo (laterale della Val Soana). La montagna costituisce l'elevazione più importante tra la Punta delle Sengie (ad occidente) e la Punta Lavina (ad oriente).

Dal versante piemontese si può salire sulla vetta partendo dal Bivacco Gino Revelli. Si tratta di salire fino all'intaglio tra il Monveso e la Roccia Azzurra (intaglio denominato Colle Monveso - 3186 m) e poi risalirne la cresta occidentale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]