Moacir Bastos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tuta
Nome Moacir Bastos
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 187[1] cm
Peso 90[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Flamengo-PI
Carriera
Giovanili
1992-1994 Araçatuba
Squadre di club1
1994 Araçatuba ? (?)
1995 XV de Piracicaba ? (?)
1996 Araçatuba ? (?)
1996 Juventude 3 (0)
1997-1998 Portuguesa 22 (5)
1998 Atl. Paranaense 39 (15)
1998-1999 Venezia 18 (3)
1999-2000 Vitória 26 (10)
2000-2002 Flamengo 26 (12)[2]
2001 Palmeiras 11 (7)
2002 Anyang LG Cheetahs 18 (9)
2003 Suwon Bluewings 31 (14)
2004 Coritiba 41 (16)
2005-2006 Fluminense 66 (28)
2007 Grêmio 25 (9)
2008 Figueirense 5 (5)
2008-2009 São Caetano 20 (10)
2009 Náutico 5 (0)
2010-2011 Resende 9 (1)
2011 Brasiliense 6 (0)
2012 União Barbarense 20 (2)
2013 Inter de Santa Maria ? (?)
2013 Juventus-SP 7 (2)
2013 Barra da Tijuca 19 (9)
2014- Flamengo-PI 12 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 aprile 2015

Moacir Bastos detto Tuta (Palmital, 20 giugno 1974) è un calciatore brasiliano, attaccante del Flamengo Piauí.

Durante la sua ventennale carriera da professionista, ha giocato per 23 squadre diverse di 3 continenti, segnando più di 160 gol tra i professionisti. Nel corso della sua avventura calcistica, ha vestito prestigiose maglie, tra le quali quelle di Flamengo, Fluminense, Gremio, Coritiba e Palmerais, senza dimenticare la sua, seppur breve, esperienza italiana con la casacca del Venezia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera nell'Araçatuba, ma la prima squadra nella quale si mise in evidenza fu il Portuguesa con il quale realizzò 5 reti in 22 incontri, sufficienti a farlo notare agli osservatori del Venezia che lo acquistò nel 1998 come alternativa in attacco a Maniero. La sua esperienza in Italia si concluse dopo una sola stagione con 18 presenze e 3 reti, ma il suo nome è rimasto ugualmente nella storia del campionato per le vicende seguite al gol segnato nella partita contro il Bari.

Il 24 gennaio 1999 lo scontro salvezza Venezia-Bari si stava trascinando senza scossoni verso il novantesimo sul risultato di 1-1 che faceva comodo a entrambe le squadre quando Tuta, entrato nel finale, segnò il 2-1 al 45' del secondo tempo. Il brasiliano fu il solo ad esultare insieme a Fabio Bilica, mentre i suoi compagni sembravano quasi stizziti per il gol segnato e nel tunnel degli spogliatoi si sfiorò la rissa con i giocatori del Bari imbufaliti contro l'attaccante. Nacquero subito sospetti di "combine", e lo stesso Tuta dichiarò: “Maniero mi ha detto che non dovevo segnare perché era meglio che la partita finisse 1-1”. Scoppiò uno scandalo, ma il presidente Maurizio Zamparini e Maniero gettarono acqua sul fuoco attribuendo le dichiarazioni a un fraintendimento delle parole del compagno di squadra a causa della scarsa comprensione della lingua italiana da parte del brasiliano. Lo stesso Tuta ritrattò in seguito le sue dichiarazioni facendo archiviare con un nulla di fatto l'inchiesta aperta da parte della magistratura.[3][4]

Al termine della stagione Tuta tornò in Brasile all'Atletico Paranaense prima, e poi al Flamengo. Dopo una breve parentesi nel campionato coreano tornò nuovamente in patria confermandosi come uno dei più affidabili attaccanti del campionato.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 aprile 2012 viene arrestato prima dell'allenamento della Uniao Barbarense, squadra della serie A/2 paulista in cui milita. Motivo del provvedimento è stato il mancato pagamento degli alimenti alla ex moglie, a causa del quale il calciatore dovrà scontare 30 giorni di carcere. Poche ore dopo essere stato rilasciato, grazie all'operato dei suoi legali dopo una sola notte in cella, realizza il secondo gol della sua squadra nella vittoria per 4-1 contro l'Atletico Sorocaba.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético-PR: 1998
Flamengo: 2000
Fluminense: 2005
Flamengo: 2000
Fluminense: 2005
Grêmio: 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (PT) Tuta (Moacir Bastos), su futpedia.globo.com. URL consultato il 7 febbraio 2010.
  2. ^ 32 (19) se si comprendono le partite giocate nel Campionato Carioca.
  3. ^ Il caso Venezia-Bari su raisport.rai.it
  4. ^ Gol do contra su Terra.com.br
  5. ^ Tuta esce dal carcere e segna subito VIDEO

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]