Miguel Littín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Miguel Littín nel 2013

Miguel Ernesto Littín Cocumides (Palmilla, 9 agosto 1942) è un regista e sceneggiatore cileno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Palmilla, in Cile, da padre palestinese e da madre greca, fu esiliato in Messico nel 1973, in seguito al colpo di stato e alla dittatura di Augusto Pinochet. Nel 1985 ebbe la possibilità di tornare clandestinamente in Cile e girare un coraggioso progetto cinematografico sulla realtà politica del suo paese (Acta general de Chile), ciò è descritto anche nel libro di Gabriel García Márquez Le avventure di Miguel Littín, clandestino in Cile.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

1976 - Miglior regia per Actas de Marusia: storia di un massacro (Actas de Marusia)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ariel > Ganadores y nominados > Dirección, su academiamexicana.com. URL consultato il 04/04/20 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN49245659 · ISNI (EN0000 0001 0898 513X · LCCN (ENn85346957 · GND (DE118832859 · BNF (FRcb12056682r (data) · BNE (ESXX1017412 (data) · NDL (ENJA00470569 · WorldCat Identities (ENlccn-n85346957