Mario Pavin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mario Pavin
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 87 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Terza linea ala
Carriera
Attività di club¹
Benetton Treviso 135 (?)
Attività da giocatore internazionale
1980-1987 Italia Italia 8 (0)
Attività da allenatore
1995-1999 Bologna
1999-2002 Mogliano
2002-2003 Italia Italia U-17
2003-2005 Italia Italia U-18
2005-2006 Italia Italia U-19
2006-2008 Italia Italia U-17
2008-2012 Casale
2012-2016 Paese

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 23 luglio 2016

Mario Pavin (Treviso, 18 luglio 1958) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 italiano, a lungo terza linea ala del Benetton.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Flanker, Pavin trascorse la sua carriera nel Benetton Treviso; convocato in Nazionale per la prima volta nel 1980 (incontro di Coppa FIRA a Rovigo contro l'URSS), attese 6 anni prima di una nuova convocazione (Francia A1, 1986).

Prese parte, sotto la direzione del C.T. Marco Bollesan, alla Coppa del Mondo di rugby 1987 in Australia e Nuova Zelanda, ivi disputando il suo ultimo incontro internazionale, a Christchurch contro l'Argentina.

Passato dopo il ritiro alla carriera tecnica, vanta esperienze da allenatore al Bologna e al Mogliano (oggi San Marco) prima di entrare nei ruoli federali, ricoprendo l'incarico di C.T. delle selezioni giovanili italiane dall'Under-17 all'Under-19; nella stagione 2008-09 divenne allenatore del Casale, e membro dello staff tecnico provinciale del Comitato Interregionale delle Venezie della F.I.R. Nel 2012 divenne allenatore del Rugby Paese per poi andare ad allenare il rugby riviera 1975[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paese in A: la salvezza dopo l’inferno, in la Tribuna di Treviso, 28 maggio 2012. URL consultato il 23 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]