Maria Isabella di Braganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maria Isabella di Portogallo
Maria Isabel of Portugal in front of the Prado in 1829 by Bernardo López y piquer.jpg
Maria Isabella di Portogallo ritratta davanti al Prado da Bernardo López Piquer nel 1829
Regina consorte di Spagna
Stemma
In carica 29 settembre 1816
26 dicembre 1818
Predecessore Julie Clary
Successore Maria Giuseppa di Sassonia
Nome completo Maria Isabel Francisca de Assis Antónia Carlota Joana Josefa Xavier de Paula Micaela Rafaela Isabel Gonzaga de Bragança
Nascita Queluz, Portogallo, 19 maggio 1797
Morte Madrid, Spagna, 26 dicembre 1818
Luogo di sepoltura Monastero dell'Escorial
Casa reale Braganza per nascita
Borbone di Spagna per matrimonio
Padre Giovanni VI del Portogallo
Madre Carlotta di Spagna
Consorte Ferdinando VII di Spagna

Maria Isabella di Portogallo, ovvero Maria Isabel Francisca (Queluz, 19 maggio 1797Madrid, 26 dicembre 1818), fu una principessa portoghese, figlia primogenita di Giovanni VI di Portogallo e di sua moglie Carlotta Gioacchina di Borbone-Spagna, e regina consorte di Spagna.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Busto di Maria Isabella di Braganza, opera di José Ginés (R.A.B.A.S.F., Madrid).

Sposò suo zio materno re Ferdinando VII di Spagna nel 1816, dopoché la sua prima moglie, Maria Antonietta delle Due Sicilie, era morta da dieci anni. L'unione diede una figlia, l'Infanta Maria Luisa Isabella, nata il 21 agosto 1817 ma morta il 9 gennaio 1818 a Madrid. Maria Isabella rimase di nuovo incinta, ma la gravidanza si presentò difficile: il parto era podalico ed i medici presto capirono che il bambino era morto. Maria Isabella, durante il parto, smise di respirare ed i medici pensarono fosse morta: quando cominciarono a tagliarla per estrarre il feto, gridò improvvisamente per il dolore e crollò nel letto, sanguinando copiosamente. Morì il 26 dicembre 1818 al Palazzo reale di Aranjuez e fu sepolta all'Escorial, senza aver dato al marito l'agognato erede.

Grazie alla sua dedizione e all'amore per il mondo dell'arte, Maria Isabella riuscì a raccogliere molti tesori del passato e creare un museo reale, che furono la base del Museo del Prado. Il Museo aprì il 19 novembre 1819, un anno dopo la morte della Regina.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni V del Portogallo Pietro II del Portogallo  
 
Maria Sofia del Palatinato-Neuburg  
Pietro III del Portogallo  
Maria Anna d'Asburgo Leopoldo I d'Asburgo  
 
Eleonora del Palatinato-Neuburg  
Giovanni VI del Portogallo  
Giuseppe I del Portogallo Giovanni V del Portogallo  
 
Maria Anna d'Asburgo  
Maria I del Portogallo  
Marianna Vittoria di Borbone-Spagna Filippo V di Spagna  
 
Elisabetta Farnese  
Maria Isabella, Regina di Spagna  
Carlo III di Spagna Filippo V di Spagna  
 
Elisabetta Farnese  
Carlo IV di Spagna  
Maria Amalia di Sassonia Augusto III di Polonia  
 
Maria Giuseppa d'Austria  
Carlotta Gioacchina di Borbone-Spagna  
Filippo I di Parma Filippo V di Spagna  
 
Elisabetta Farnese  
Maria Luisa di Borbone-Parma  
Luisa Elisabetta di Borbone-Francia Luigi XV di Francia  
 
Maria Leszczyńska  
 

Onorificenze[1][modifica | modifica wikitesto]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa
— 10 novembre 1801
Dama dell'Ordine di Santa Isabella - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine di Santa Isabella
— 25 aprile 1804
Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa
— 6 febbraio 1818

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN169125469 · ISNI (EN0000 0001 1814 0499 · LCCN (ENnr97017561 · GND (DE1196142564 · BNE (ESXX1369658 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr97017561