Marco De Benedetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marco De Benedetti (Torino, 9 settembre 1962) è un dirigente d'azienda italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marco De Benedetti è da novembre 2005 Managing Director e Co-Head dell'Europe Buyout Group di The Carlyle Group, società internazionale di asset management e tra i maggiori fondi di PE a livello globale. È figlio dell'imprenditore Carlo De Benedetti e fratello di Rodolfo e di Edoardo.

È Presidente del Consiglio degli Accomandatari della Carlo De Benedetti & Figli, siede inoltre nei Consigli di Amministrazione di COFIDE - Gruppo De Benedetti S.p.A, CIR S.p.A, Moncler S.p.A., NBTY Inc., CommScope Holding Company, Twin-Set Simona Barbieri S.p.A., Marelli Motori S.p.A. e Sematic S.p.A. (di queste ultime tre aziende è anche Presidente del Consiglio di Amministrazione).

Marco De Benedetti riveste inoltre la carica di membro del consiglio direttivo di Save the Children Italia Onlus.[1]

Da luglio 1999 a luglio 2005 ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato di TIM S.p.A. e, dal luglio all'ottobre 2005, di Amministratore Delegato di Telecom Italia S.p.A.

Marco De Benedetti ha conseguito nel 1984 la laurea in Economia presso la Wesleyan University (Middletown, Connecticut, USA) e nel 1987 un Master in Business Administration presso la Wharton Business School (Philadelphia, Pennsylvania, USA).

Il 5 ottobre 2015 viene prosciolto insieme al fratello Rodolfo in riguardo alle morti d'amianto della Olivetti mentre il padre viene rinviato a giudizio.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]