Magia d'estate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Magia d'estate
Titolo originaleSummer Magic
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1963
Durata110 min
Rapporto1,75 : 1
Generecommedia, musicale
RegiaJames Neilson
SoggettoKate Douglas Wiggin (romanzo)
SceneggiaturaSally Benson
ProduttoreRon W. Miller
FotografiaWilliam E. Snyder
MontaggioRobert Stafford
Effetti specialiEustace Lycett, Peter Ellenshaw
MusicheRichard M. Sherman e Robert B. Sherman
ScenografiaCarroll Clark, Robert Clatworthy
CostumiBill Thomas
TruccoPat McNalley, Ruth Sandifer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Magia d'estate (Summer Magic) è un film del 1963 della Disney diretto dal regista James Neilson tratto dal romanzo di Kate Douglas Wiggin "Mother Carey's Chickens".

Fu il quarto dei sei film che Hayley Mills interpretò per la Disney e che le valse una candidatura ai Golden Globe per la sua interpretazione di Nancy Carey.

La direzione del doppiaggio musicale italiano fu affidata al maestro Alberto Brandi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre la vedova Margaret Carey si prepara a trasferirsi con la sua famiglia in un anonimo appartamento, la figlia maggiore Nancy scrive a Ossian Popham, il custode della casa di campagna di un milionario che la famiglia Carey ha notato mentre era in vacanza nel Maine.

Popham affitta ai Carey la casa a un prezzo di favore e fornisce la manodopera e i materiali necessari a migliorarne l'abitabilità, con grande costernazione di sua moglie Mariah. I Carey ricevono la visita della cugina Julia, una ragazza snob, e Nancy soffre la rivalità con la nuova arrivata, la quale le sottrae l'attenzione di Charles Bryant, il nuovo attraente insegnante. Nancy tuttavia si riscatta quando conosce l'ancora più desiderabile Tom Hamilton, senza rendersi conto che egli è il proprietario della casa che il suo fattore Popham ha sostanzialmente ceduto ai Carey.

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Flitterin'"
  2. "Beautiful Beulah"
  3. "Summer Magic"
  4. "Pink of Perfection"
  5. "Ugly Bug Ball"
  6. "On the Front Porch"
  7. "Femininity"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]